Leggendo Ora
La dieta dei 3 giorni che abbassa la glicemia: scoprila con noi
Pubblicità

La dieta dei 3 giorni che abbassa la glicemia: scoprila con noi

La dieta dei 3 giorni che abbassa la glicemia: scoprila con noi

La dieta dei 3 giorni che abbassa la glicemia: scoprila con noi. Troppi zuccheri fanno male alla salute, lo sappiamo. I dottori non si stancano mai di consigliarne un consumo responsabile e moderato.

Tra l’altro è ormai ampiamente provato che i cibi ricchi di zuccheri possono danneggiare in particolare le persone che soffrono di depressione o ansia, in un circolo vizioso davvero diabolico: mi sento giù e quindi mi consolo mangiando dolci, ma consumando dolci la mia salute peggiora e quindi anche depressione e ansia.

Pubblicità

Il problema, però, con gli zuccheri, è che li troviamo aggiunti in una marea di cibi industriali e quindi eliminarli dalla nostra dieta può diventare una faccenda molto complicata. Possiamo provare però a diminuirne il consumo e lo possiamo fare cambiando le nostre abitudini a tavola e facendo attività fisica regolare.

Consigli generali per diminuire gli zuccheri con una dieta più sana

Se il nostro obiettivo è diminuire la quota di zuccheri presente nella dieta, dovremmo puntare su: verdura fresca e frutta, carne e pesce magri e grassi sani, come per esempio quelli che possiamo trovare nelle noci, nell’olio di oliva e negli avocado.

Un altro consiglio generale che si può dare è quello di inserire nella dieta giornaliera anche delle proteine, perché queste possono aiutare a tenere a freno l’appetito.

Dovrebbero essere off limits, invece, bibite gassate, succhi di frutta e pane bianco.

Ma veniamo alla nostra dieta dei tre giorni.

La dieta dei 3 giorni che abbassa la glicemia

Primo giorno

Prima colazione: una tazza di fiocchi d’avena con frutti di bosco e mandorle. Si può accompagnare il tutto con tre uova, meglio se sode.

Spuntino di metà mattina: tre o quattro noci e uno yogurt bianco magro.

Pubblicità

Pranzo: petto di pollo grigliato. Il contorno possono essere zucca, barbabietole, carote, rape, fagiolini o qualunque altra verdura di stagione.

Cena: pesce alla griglia accompagnato da fagiolini e broccoli. Volendo si possono anche aggiungere dei funghi.

Secondo giorno

Prima colazione: una tazza di fiocchi d’avena con frutti di bosco e semi oleosi.

Spuntino di metà mattina: un pugno di mandorle e uno yogurt greco.

Pranzo: insalata di cavolo verde e rosso e carote grattugiate, condita con un cucchiaino di olio d’oliva extravergine, limone, (poco) sale e prezzemolo.

Cena: una verdura a foglia cotta al vapore (per esempio delle bietole), merluzzo al forno con cavolini di Bruxelles e rape arrosto.

Terzo giorno

Prima colazione: pancake con farina d’avena  accompagnati dai frutti di bosco; ma soprattutto niente sciroppo d’acero!

Pubblicità

Spuntino metà mattina: frutta secca mista e uno yogurt magro.

Pranzo: un paio di cosce di pollo arrosto con rosmarino, cipolla, salvia, limone, timo e olive nere.

Cena: vellutata di funghi con cipolla, aglio, carote, sedano, timo e alloro. Ma naturalmente può andare bene una qualsiasi verdura di stagione.

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
5
Entusiasta
12
Felice
5
Incerto
18
Innamorato
1
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su