Leggendo Ora
Pane al latte giapponese: soffice e altissimo, morbido da impazzire!
Pubblicità

Pane al latte giapponese: soffice e altissimo, morbido da impazzire!

Il pane al latte giapponese, detto anche “Hokkaido Milk Bread“, è un lievitato davvero goloso! Dietro alla compattezza esterna si nasconde un impasto morbidissimo e arioso che ricorda nel gusto e nella consistenza il pan brioche, ma è molto di più: vi garantirà una colazione super!

È semplicissimo da realizzare perché non necessita di impastatrice: dovrete semplicemente formare 3 rotolini che lieviteranno in una teglia da plumcake. Come legante, dovete creare un composto a base di farina e acqua, chiamato “tang zhong”: addensatelo in un tegamino sul gas, poi unitelo al resto degli ingredienti per ottenere un panetto facilmente maneggiabile.

Pronte a saperne di più? Viaaaa!

Pubblicità

Pane al latte giapponese: ingredienti e preparazione

Per questa ricetta dovete disporre di:

  • per l’impasto vero e proprio:
    • latte interno, 120 ml
    • uovo, 1 leggermente sbattuto
    • burro fuso, 30
    • farina di tipo 00, 300
    • lievito di birra secco, 1 bustina
    • zucchero semolato, 3 cucchiai
    • sale, 1 cucchiaio
  • per il pre-impasto detto “tang zhong”:
    • uovo, 1
    • acqua, 6 cucchiai,
    • farina di tipo 00, 2 cucchiai (circa 25 g)

Fondete il burro a bagnomaria o nel microonde, come preferite, quindi lasciatelo intiepidire e preparate il pre-impasto: in un tegamino versate farina e acqua, mettetelo sul fornello a fuoco dolce, e amalgamate perché si addensi. In una terrina, sbattete l’uovo e aggiungetelo sul composto. Spegnete il gas e lasciate raffreddare.

Dedicatevi ora alla preparazione dell’impasto vero e proprio.

Preriscaldate il forno a 175°, foderate uno stampo da plumcake con la carta apposita.

In un contenitore di vetro inserite tutti gli ingredienti sopra indicati e lo “tang zhong”. Impastate bene, implementando la farina se necessario: non deve risultare appiccicoso. Realizzate un panetto e sistematelo in una ciotola oliata, coprite con la pellicola e un canovaccio inumidito.

Lasciate lievitare per due ore almeno fino a vederlo raddoppiare di volume.

Pubblicità

Riprendetelo e colpitelo con un pugno: bella liberazione per voi e per il vostro pane, che rilascerà l’aria in eccesso. Ripartitelo in 3 palline di dimensioni identiche, e stendete ognuna sulla spianatoia leggermente infarinata: dovete realizzare tre dischi di 15 centimetri l’uno. Ripiegate la prima metà di ognuno verso il centro, la seconda sulla prima, quindi arrotolate i 3 fagottini e sistemateli nella tortiera. Coprite con un panno umido e fate lievitare per un’ora. Quando i tre rotoli supereranno il bordo della tortiera, potete infornare il vostro pane, ma prima spennellatelo intingendo un pennello alimentare nell’uovo leggermente sbattuto.

Sistematelo sulla parte più bassa del forno e cuocetelo per mezz’ora. Se la superficie si scurisce troppo, ricopritelo con della stagnola.

Sfornate e attendete che si sia raffreddato del tutto prima di sformarlo, tagliarlo e servirlo.

Buon appetito!

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
1
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
1
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su