Leggendo Ora
L’acciaio in cucina risplenderà all’istante: ne basta un cucchiaio

L’acciaio in cucina risplenderà all’istante: ne basta un cucchiaio

L’acciaio in cucina risplenderà con un solo cucchiaio d’aceto

Benché la moda cambi anche nel settore dell’arredamento, l’acciaio rimane uno dei materiali sempre presenti in cucina. Che abbiate il piano cottura a gas o ad induzione, poco importa, con ogni probabilità è costituito principalmente da questa lega di metalli (ferro e carbonio), ottima conduttrice di calore, isolante e sicura, ma soprattutto resistentissima nel tempo.

Sulla sua durata e robustezza non si discute, ma neppure su una sua certa delicatezza: capita, infatti, con grande facilità di graffiarlo, si sporca tanto facilmente da costringerci ad una manutenzione quotidiana.

La buona notizia, però, è che basta un cucchiaio di aceto per farlo tornare come nuovo!

Pubblicità

Scopriamo insieme come procedere!

L’acciaio in cucina risplenderà con un solo cucchiaio d’aceto

L’acciaio in cucina risplenderà con un solo cucchiaio d’aceto

Avete appena finito di cucinare e il fornello vi presenta il conto: schizzi di unto e grasso, macchie di calcare, incrostazioni ostinate, aree opache! Che disastro!

La tentazione più forte è quella di afferrare una spugnetta abrasiva e iniziare a ripulire il tutto con un buon detersivo specifico per l’acciaio! Alt! Fermatevi immediatamente, così facendo lo rovinerete irrimediabilmente!

Punto primo: mai utilizzare spugnette metalliche, resterà il ricordo del loro passaggio ben visibile dai graffi sulla superficie!

Punto secondo: perché spendere soldi inutilmente per acquistare prodotti chimici nocivi alla salute nostra e dell’ambiente quando abbiamo a disposizione uno degli ingredienti più efficaci per pulire l’acciaio?

Aprite la dispensa e cercate l’aceto di vino bianco, che sicuramente avrete disponibile in casa!

Pubblicità

Ne basta un cucchiaio per:

  • eliminare i graffi: se in passato avete agito d’impulso e il piano cottura in acciaio è graffiato, passate l’aceto lungo la riga. Lasciate agire per un quarto d’ora, poi sciacquate e asciugate con cura;
  • lucidare: i fornelli risultano opachi e hanno perso la loro brillantezza? Probabilmente la causa è da ricercarsi in detergenti troppo aggressivi che hanno corroso la patina superficiale. Inumidite un canovaccio in microfibra sotto al getto del rubinetto, strizzatelo bene e versateci sopra un cucchiaio di aceto. Ora strofinatelo con cura sull’area compromessa. Non sciacquate, lasciate asciugare e godetevi il risultato;
  • liberarvi da incrostazioni ostinate di unto, grasso e calcare: anche in questo caso, svaniranno con un solo cucchiaio di aceto. Versatelo su una spugnetta morbida e fregate sulla macchia finché non svanirà. Sciacquate con acqua calda e asciugate per evitare aloni; questo metodo è particolarmente efficace anche sul lavello, ma in questo caso, lasciate agire l’aceto puro per 10 minuti prima di strofinare con la spugnetta;
  • pulire i fuochi: indubbiamente, dopo aver tanto lavorato, anche loro hanno bisogno di un bel bagno purificatore. Togliete le griglie e passatele con un panno inumidito di aceto, lo sporco svanirà all’istante. Mettete i fuochi in ammollo per un’ora almeno in una soluzione composta di acqua calda e 4 cucchiai di aceto. Trascorso questo tempo, strofinateli con una spugnetta e sciacquate.

Tutta la cucina brillerà come non mai!

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
0
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su