Leggendo Ora
Il peeling enzimatico: la nuova frontiera dello scrub. Di cosa si tratta?
Pubblicità

Il peeling enzimatico: la nuova frontiera dello scrub. Di cosa si tratta?

Avete mai sentito parlare del peeling enzimatico? Si tratta di un metodo di esfoliazione molto performante, consigliato soprattutto a chi ha una pelle particolarmente sensibile.

Una tecnica che sfrutta gli enzimi vegetali, oppure animali, per rinnovare il derma, eliminandone gli strati più superficiali.

Pronte a scoprire di cosa si tratta? Via!

Pubblicità

Peeling enzimatico: tutto quello che c’è da sapere

A differenza di quelli chimici, i peeling enzimatici non hanno al loro interno degli acidi. Non modificano il ph e possono essere realizzati in tutta tranquillità a casa propria. Quelli chimici, invece, sono professionali e di solito vengono effettuati da un medico estetico oppure da un dermatologo. Contengono, infatti, acidi che vanno ad agire sulle cellule morte, facendole allentare. Grazie al peeling chimico si può agire in profondità.

Nel caso del peeling enzimatico, invece, si elimina semplicemente lo strato superficiale, liberando i pori senza alterare la pelle, grazie all’azione di ingredienti di origine vegetale. In particolare, si utilizzano la bromelina e la papaina che vengono ricavate dalla buccia della frutta (papaya e mela). In altri casi si ricorre a derivati di frutti rossi, del cacao della zucca.

Quando si parla degli enzimi, si fa riferimento a delle sostanze nutritive molto importanti presenti nella verdura e nella frutta. Protagonisti di molte funzioni di vita, sono in grado di accelerare le reazioni biologiche con un rinnovamento totale del ciclo cellulare, a patto di effettuare questi trattamenti regolarmente.

See Also

il peeling enzimatico

Per ottenere dei buoni risultati, gli esperti consigliano di applicare almeno una volta a settimana una maschera che possa pulire profondamente il viso.

Pubblicità

Per far agire nel migliore dei modi gli enzimi, strofinateli con delicatezza e fate dei movimenti circolari, lenti e ampi, cercando il più possibile di non coinvolgere il contorno occhi. Terminata l’applicazione, ripulite il viso con acqua fredda, tamponate bene e applicate siero e crema come d’abitudine.

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
1
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su