Leggendo Ora
Supermercati, ALLARME: fanne scorta | Addio all’ingrediente più usato in cucina!
Pubblicità

Supermercati, ALLARME: fanne scorta | Addio all’ingrediente più usato in cucina!

Riecheggia sommesso e in ambienti solo di nicchia, un allarme sconcertante che coinvolge un alimento molto utilizzato in cucina, sempre presente nei supermercati, fino ad ora almeno.

Dati alla mano, infatti, è molto probabile non solo che inizierà a scarseggiare, ma mancherà proprio.

Si tratta del melasso, il precursore del lievito per pane, pizza e prodotti dolciari in genere.

Pubblicità

Come per l’anidride carbonica, infatti, un altro bene di largo consumo sarà sempre meno reperibile. Cosa sta accadendo? Lo spiega, Paolo Grechi, presidente di ASSITOL, specificando che il melasso deriva dalla lavorazione delle barbabietola o della canna da zucchero, con un processo di fermentazione.

Ma dal 2008 al 2018, in Italia, 16 stabilimenti su 19 sono stati chiusi in seguito alla grave crisi economica mondiale, con buona pace per la nostra produzione interna.

Se quindi il problema riguarda l’Europa intera, nel Bel Paese l’urgenza si fa sentire più roboante che mai.

Cosa potrebbe accadere? Scopriamolo insieme!

Supermercato, allarme: fai la scorta! Addio all’ingrediente più usato in cucina

Paolo Grechi specifica che in seguito agli aumenti dei costi dell’energia e alla penuria di materie prime dovute alla crisi internazionale e della siccità, l’approvvigionamento delle materie prime si fa via via più difficile. Diventa complesso anche reperire azoto e fosforo, i moltiplicatori del lievito! Il rincaro della bolletta, poi, mette a dura prova le aziende produttrici che potrebbero interrompere la fornitura di pane e lievitati.

Pubblicità

Supermercato, allarme: fai la scorta | Addio all’ingrediente più usato in cucina: lo portiamo sempre in tavola!

Allo stesso tempo, la carenza di melasso contribuisce ulteriormente ad aggravare la situazione per la produzione di lievito. Quello attualmente disponibile arriva a noi dal Brasile, ma la siccità ha compromesso notevolmente la sua fornitura.

Come rimediare allora? Aumentando, sul nostro suolo nazionale, la coltura della barbabietola da zucchero. Alcuna regioni italiane hanno già investito in queste coltivazioni, citiamo in particolare le province di Ascoli e Fermo, nelle Marche, il Polesine, in Veneto, in provincia di Rovigo.

supermercato

Implementando dunque i campi di barbabietola potremmo arginare il problema, guadagnandoci anche in qualità dell’aria e in salute; un ettaro di questo ortaggio, infatti, è in grado di assorbire una quantità di CO2 a pari a quella di un bosco.

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
0
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su