Leggendo Ora
Il Frutto eccelso per abbassare i picchi glicemici e per abbassa anche il colesterolo!
Pubblicità

Il Frutto eccelso per abbassare i picchi glicemici e per abbassa anche il colesterolo!

Fico d’India: abbassa il picco glicemico e anche il colesterolo!

Fico d’India: in virtù delle proprietà antiossidanti e disintossicanti questo frutto può dare una mano a combattere i radicali liberi, che causano l’invecchiamento cellulare e le malattie, e a ridurre e smaltire più efficacemente le tossine.

Tra i suoi componenti nutrizionali si possono ricordare il calcio e il potassio; inoltre è ricco di fibre e vitamine (A, B, B2, B6, C e K). Si ritiene che sia proprio grazie alle vitamine che il fico d’India può contribuire all’efficienza del sistema immunitario.

Pubblicità

Fico d’India: abbassa il picco glicemico e anche il colesterolo!

Il fico d’india abbassa la glicemia, lo dice uno studio

Condotto in Messico su 36 soggetti con diabete di tipo 2 lo studio ha visto i ricercatori fornire ai pazienti una porzione di fico d’India dopo un pasto abbondante e ad alto tenore di zuccheri.

Dopodiché gli studiosi hanno misurato la glicemia dei pazienti: i risultati non hanno evidenziato un aumento degli zuccheri compatibile con la quantità di carboidrati consumati. La conclusione che se ne è tratta è che consumare fico d’India possa diminuire il picco glicemico e quindi contribuire in qualche misura al trattamento del diabete.

Ma il fico d’india abbassa anche il colesterolo

Uno. Abbassa la glicemia

Dal quel che s’è detto sopra, emerge in buona sostanza che il fico d’India potrebbe essere adoperato come integratore per il diabete, questo grazie al suo contenuto di mucillagini, un tipo di fibra che per l’appunto aiuta a tenere regolata la glicemia.

Non basta: secondo quest’altro studio pubblicato su International Scholarly Research Notice Pharmacology,  consumare succo di fico d’india assieme ai farmaci per il diabete potrebbe essere d’aiuto nel tenere sotto controllo la malattia.

Peraltro, dato che ancora non ci sono dati a sufficienza su possibili effetti collaterali, se ne consiglia l’assunzione con una certa cautela. E in ogni caso sotto supervisione del medico curante.

Due. Abbassa il colesterolo

Ma si anticipava sopra che il fico d’india può anche aiutare a ridurre il colesterolo, come tra l’altro si evince da questo studio. Il colesterolo cattivo (LDL) verrebbe eliminato senza intaccare invece il colesterolo buono (HDL). Inoltre, il fico d’india sarebbe efficace nel prevenire l’ispessimento delle pareti vascolari dovuto all’accumulo di colesterolo e trigliceridi.

Pubblicità

 

Articolo revisionato da Maria Di Bianco, Dottoressa in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana.

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
4
Felice
2
Incerto
3
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su