Leggendo Ora
Un potente antinfiammatorio che abbassa il colesterolo cattivo? Scopri la spezia che rafforza anche le difese immunitarie
Pubblicità

Un potente antinfiammatorio che abbassa il colesterolo cattivo? Scopri la spezia che rafforza anche le difese immunitarie

Un potente antinfiammatorio che abbassa il colesterolo cattivo? Scopri la spezia che rafforza anche le difese immunitarie

La rossa spezia antinfiammatoria e analgesica: scopriamo il peperoncino. È un antinfiammatorio, antidolorifico e antibatterico naturale e può aiutare ad abbassare la glicemia e anche il colesterolo cattivo (LDL). Dal punto di vista salutistico, questa è la “carta di identità” del peperoncino. Ma c’è di più: sembra anche che aiuti a dimagrire e che possa rafforzare il sistema immunitario.

 

Pubblicità

Insomma, di motivi per consumare il peperoncino ce n’è in abbondanza. Tra l’altro, non mancano studi secondo i quali chi consuma peperoncino tutti i giorni vivrebbe più a lungo.

Ma che cos’è il peperoncino?

In due parole, è il frutto del Capsicum annuum, pianta che appartiene alla famiglia delle Solanacee (ne fanno parte anche pomodori, melanzane e patate).

La sua caratteristica più evidente, e ovvia, è la piccantezza, nota che gli è conferita dalla capsaicina, un alcaloide che nei peperoncini si può trovare in quantità variabili a seconda della specie.

Il peperoncino: un alleato per dimagrire

Ribadiamo: il peperoncino aiuterebbe a tenere basso il colesterolo, faciliterebbe l’ossidazione dei grassi, favorirebbe la peristalsi intestinale; quel che è certo è che in generale è un eccellente antiossidante, ma anche un buon antibatterico e può aiutare a dimagrire.

Riguardo a quest’ultimo punto, una ricerca condotta dall’università di Maastricht, nei Paesi Bassi, sostiene che due grammi al giorno possono dare una spinta al metabolismo (si “brucia” di più) e aiutano a far calare l’appetito.

Secondo quello studio olandese, l’efficacia dimagrante sarebbe da attribuire all’aumento della temperatura corporea provocato dalla sua assunzione, con conseguente accelerazione del metabolismo.

Ai volontari che si sono sottoposti alla ricerca è stata offerta una pizza condita con del peperoncino rosso, ed è stato detto loro che potevano mangiarne quanta ne volevano.

Pubblicità

Ebbene, si è trovato che il consumo medio è stato inferiore del 30 per cento rispetto a quanto ne avrebbero consumato d’abitudine. La cosa, secondo i ricercatori olandesi, sarebbe da attribuire all’effetto della capsaicina sull’appetito.

In buona sostanza, mangiare peperoncino fa calare l’appetito e quindi favorisce le diete dimagranti.

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
5
Entusiasta
3
Felice
3
Incerto
3
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su