Leggendo Ora
Strofinacci da cucina con macchie impossibili: prova la miscela portentosa della nonna!
Pubblicità

Strofinacci da cucina con macchie impossibili: prova la miscela portentosa della nonna!

Strofinacci da cucina con macchie impossibili: prova la miscela portentosa della nonna!

Gli strofinacci da cucina hanno nel loro destino il fatto di essere maltrattati. È anche per questo che di solito sono fatti di tessuti piuttosto resistenti, il che però non vuol dire che quando li laviamo riescano sempre ben puliti e immacolati. Alla fine quel che succede è che prima o poi li buttiamo via, perché a un certo punto sono irrecuperabili.

Ma se vogliamo farli durare un po’ di più e averli anche puliti, ci sono alcuni piccoli trucchi che possiamo adottare.

Pubblicità

Strofinacci da cucina con macchie impossibili: prova la miscela portentosa della nonna!

Quando sono ridotti abbastanza male, li possiamo sottoporre a un trattamento che già conoscevano le nostre nonne. Vediamolo.

Riempiamo una pentola d’acqua e ci versiamo dentro un po’ di scaglie di sapone di Marsiglia. Quando l’acqua prende a bollire aggiungiamo un bicchiere d’aceto e di seguito in questo mix ammolliamo i nostri strofinacci.

Facciamo bollire per una ventina di minuti, quindi spegniamo il fuoco e lasciamo raffreddare, dopodiché sciacquiamo tutto quanto. Il risultato sarà una piacevole sorpresa.

Un altro rimedio pressoché analogo prevede anch’esso l’uso di acqua bollente. La si versa in una bacinella nella quale spargiamo ancora una volta qualche manciata di scaglie di sapone di Marsiglia, più due cucchiai di detersivo per i piatti e del percarbonato di sodio.

Per il dosaggio di quest’ultimo seguiamo i consigli che troviamo sopra la confezione, tenendo conto della quantità di strofinacci da lavare. Li lasciamo in ammollo fino a che l’acqua non si fredda, dopodiché li mettiamo in lavatrice senza risciacquo, avviando un programma di lavaggio senza detersivo e a media temperatura.

Per mantenerli a lungo puliti, una buona abitudine può essere aggiungere del bicarbonato nel cestello della lavatrice a ogni lavaggio.

Pubblicità

Macchie singole

Se i nostri strofinacci mostrano solo delle macchie isolate, queste si possono trattare nei modi che seguono.

Olio

Le macchie d’olio, o di unto in generale, vanno subito tamponate con un foglio di carta assorbente, quindi ci si può applicare sopra del bicarbonato di sodio o dell’amido di mais, che vanno fatti seccare affinché la polvere assorba la sostanza grassa. Poi non dobbiamo che lavare normalmente in lavatrice.

Caffè

Si crea un mix di acqua e bicarbonato e lo si applica sopra alla macchia, dopodiché si lascia agire fino al momento di lavare il canovaccio.

Vino

Le macchie di vino vanno trattate subito, come quelle di olio. Questo perché i pigmenti che contiene si fissano stabilmente se non vengono trattati immediatamente. Applichiamo del sale e quando questo si sarà colorato del pigmento contenuto nel vino, passiamo sulla macchia dell’acqua gassata e strofiniamo finché non va via pure l’alone.

 

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
3
Entusiasta
5
Felice
2
Incerto
0
Innamorato
1
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su