Leggendo Ora
Pelle sensibile? State alla larga da questi oli essenziali!
Pubblicità

Pelle sensibile? State alla larga da questi oli essenziali!

Avete la pelle sensibile? La prima regola per attenuarne la reattività è quella di evitare di stressarla con prodotti non idonei alla sua specificità.

Cosmetici troppo aggressivi, infatti, rischiano di aggravare il problema, causando irritazioni e secchezza eccessiva. Per ciò, frequentemente capita di dover ricorrere a rimedi naturali, biologici, il più possibile privi di sostanze chimiche allergizzanti. Eppure anche in questo ambito super controllato e normalmente sicuro, possono esserci composti inadeguati a calmare una cute delicate. Tra questi anche alcuni oli essenziali. Sì, ma quali?

Pronte a scoprirli? Via!

Pubblicità

Pelle sensibile

Pelle sensibile? State alla larga da questi oli essenziali!

Prima di elencarvi gli oli essenziali da evitare in caso di pelle sensibile, è bene ricordare che gli stessi possono essere tranquillamente utilizzati sul corpo, se il problema è circoscritto alla cute del viso. Ad esempio, qualora soffriate di dolori muscolari ed articolari, potete ricorrervi senza timore per un massaggio rilassante, qualora quella particolare zona non risulti delicata a livello epidermico.

Tenete presente che le essenze con conclamate proprietà antinfiammatorie, molto spesso, contengono elementi irritanti a livello cutaneo. Ad esempio, la cannella viene utilizzata sulle labbra per ottenere un effetto (temporaneo) rimpolpante, perché il turgore delle mucose della bocca è semplicemente una reazione ad elementi lievemente urticanti.

Quindi, qualora la vostra pelle sia delicata, evitate l’olio essenziale di:

  • abete,
  • arancio,
  • basilico,
  • betulla,
  • cannella,
  • chiodi di garofano,
  • citronella,
  • cumino,
  • finocchio,
  • limone,
  • menta piperita,
  • origano,
  • pepe nero,
  • pino,
  • prezzemolo,
  • zenzero.

Resta il fatto che la reattività è una questione molto personale. Alcune tipologie, infatti, sopportano queste essenze se ben diluite. Il consiglio è quello di di utilizzarne il 2% a fronte di un 98% di olio vettore (mandorle, macadamia, oliva, cocco) e di fare un test su una zona circoscritta per verificare la tollerabilità. Eccenzion fatta solo ed unicamente per la lavanda, che è consentita anche in concentrazioni maggiori.

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
1
Felice
0
Incerto
1
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su