Leggendo Ora
Patate germogliate è meglio non mangiarle? Risponde un nutrizionista
Pubblicità

Patate germogliate è meglio non mangiarle? Risponde un nutrizionista

Patate germogliate è meglio non mangiarle? Risponde un nutrizionista

Patate verdi e germogliate: perché è meglio non mangiarle. Non di rado troviamo che nel sacchetto delle patate che abbiamo riportato dal supermercato ce ne sono alcune verdi o addirittura germogliate. Saranno buone da mangiare?

Patate germogliate è meglio non mangiarle? Risponde un nutrizionista

 

Pubblicità

Patate germogliate è meglio non mangiarle? Risponde un nutrizionista

La domanda è legittima e qui cerchiamo di dare una risposta. Il BfR, che poi è l’istituto tedesco deputato alla sicurezza alimentare a questo proposito ha qualcosa da dire. I suoi esperti hanno analizzato infatti vari campioni di patate e hanno concluso che quelle verdi e/o germogliate è meglio non mangiarle, perché possono dare un’intossicazione da solanina.

La solanina è una sostanza glicoalcaloide che è presente nelle patate in genere a bassa concentrazione (circa 10 milligrammi per ogni cento grammi di peso) e soprattutto nella buccia, che quindi sarebbe meglio non mangiare.

Se si mangiano patate verdi o germogliate in quantità abnorme, si possono avere sintomi come nausea, vomito, mal di testa, febbre e anche diarrea. Nei casi più gravi sono anche riportate allucinazioni.

Le patate verdi (che diventano così per l’esposizione alla luce o al freddo), in particolare, ne possono contenere fino a 100 milligrammi per ettogrammo di peso.

Non è dato sapere, allo stato attuale della ricerca, quale sia quantità massima di solanina tollerabile dagli esseri umani, ma è da ritenere che non debba in ogni caso superare gli otto milligrammi per chilo di peso del soggetto.

Consigli per evitare che le patate germoglino

Per impedire alle patate di germogliare bisognerebbe conservarle in un luogo fresco e asciutto, evitando accuratamente l’esposizione diretta alla luce del sole. In ogni caso, un buon consiglio è non mangiare la buccia delle patate quando ci accorgiamo che ha un gusto amarognolo.

Inoltre è anche bene non usare l’acqua di cottura delle patate per altre preparazioni; anche l’olio in cui vengono fritte sarebbe meglio non riutilizzarlo.

Pubblicità
Articolo della Dottoressa in scienze della Nutrizione Maria Di Bianco
Qual è la tua reazione?
Divertito
5
Entusiasta
6
Felice
2
Incerto
8
Innamorato
1
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su