Leggendo Ora
Parlare da sole? Non è sintomo di pazzia, ma di genialità!
Pubblicità

Parlare da sole? Non è sintomo di pazzia, ma di genialità!

Parlare da sole non è sintomo di pazzia, anzi rappresenta un comportamento che cela una sorta di genialità.

Capita anche a voi? Magari siete in casa, regna il silenzio e provate il bisogno di esprimervi, di comunicare le vostre sensazioni, i compiti che state svolgendo. Oppure per strada, correte trafelate e pronunciate parole di incoraggiamento per raggiungere i vostri obiettivi. O ancora, davanti ad una vetrina vi consultate con voi stesse con sonore esclamazioni… In breve, pensate a voce alta. Secondo recenti studi, questa abitudine, aiuta a sentirsi se stessi in qualsiasi circostanza, esternando ciò che passa per l’anticamera del cervello e materializzandolo come altro da sè. Pronte a saperne di più? Iniziamo!

Parlate da sole

Pubblicità

Parlare da sole? Non è sintomo di pazzia, ma di genialità!

Parlare da sole rientra tra quegli atteggiamenti che conferiscono senso a fatti, eventi, cose e persone. Se vi sentite matte o se così considerate le persone che lo fanno, dovrete ricredervi. Conversare con le voci che si affastellano nella mente è sintomo di genialità.

Albert Einstein, per esempio, si esprimeva sempre a voce alta, anche quando ragionava tra sé e sé: ripeteva le sue teorie, le sue frasi per arrivare ad una maggiore chiarezza di pensiero.

Questa spinta naturale del cervello costringe la mente a lavorare di più e in maniera più efficiente, supportandola per comprendere meglio e dettagliatamente ciò di cui necessita. Oppure, gli permette di memorizzare prima e in maniera definitiva, concetti, parole, fatti, persone.

See Also

Pensateci: quando state cercando qualcosa di smarrito tra le mura domestiche o in ufficio, vi viene spontaneo pronunciare il suo nome a voce alta, quasi a volerlo concretizzare, a renderlo familiare nell’aspetto ai vostri occhi… in questo modo, spesso, lo trovate in tempi brevissimi perché lo avete visualizzato correttamente davanti agli occhi e avete abituato il cervello all’idea che da concetto si è tramutata in realtà.

Anche i bambini, quando imparano le prime cose, parlano da soli, ripetono parole o gorgheggi sonori per apprenderli prima. In breve, questo istinto a esternare il pensiero fuori di noi è ancestrale e va seguito, assecondato e coccolato per mantenere nel tempo una mente lucida e brillante. 

Qual è la tua reazione?
Divertito
2
Entusiasta
0
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su