Leggendo Ora
La Paralisi nel sonno: quali sono le cause e le conseguenze
Pubblicità

La Paralisi nel sonno: quali sono le cause e le conseguenze

La Paralisi nel sonno: quali sono le cause e le conseguenze

A volte può capitare di svegliarsi dal sonno e trovarsi letteralmente paralizzati. Il corpo è fermo, totalmente incapace di muoversi. È una sensazione terribile che fa pensare al peggio, soprattutto se non l’abbiamo mai vissuta prima.

La Paralisi nel sonno: quali sono le cause e le conseguenze

Pubblicità

 

Conoscere le cause dietro questa particolare condizione può aiutare, qualora dovesse capitare a noi, a restare calmi e non andare nel panico.

La paralisi nel sonno

Si chiama paralisi ipnagogica ma è conosciuta comunemente come paralisi nel sonno. Sebbene non capiti a tutti, si tratta di un disturbo più diffuso di quanto si pensi.

Può capitare a tutti perché dipende strettamente dallo stato del cervello. Se siamo stressati, dormiamo poco oppure viviamo con ritmi irregolari siamo soggetti potenzialmente a rischio.

La paralisi nel sonno si verifica solitamente nel corso della notte o al mattino, anche se può talvolta presentarsi nella fase dormiveglia che precede il sonno vero e proprio.

Consiste nell’incapacità totale di muovere il proprio corpo nonostante si sia vigili dal punto di vista cerebrale.

Quali sono le cause della paralisi nel sonno?

Come già accennato, il disturbo della paralisi ipnagogica è dovuto ad uno stato di particolare stress del cervello. Ciò vuol dire che può capitare davvero a tutti in periodi particolari della propria vita.

Pubblicità

Cosa avviene nel nostro organismo? L’acido γ-amminobutirrico (GABA) è un importante neurotrasmettitore che ci consente – per dirla in termini pratici – di dormire con tranquillità e senza cadere dal letto.

Quando il cervello è in fase di riposo, il GABA impedisce al corpo di compiere movimenti bruschi.

Se soffriamo di disturbi del sonno, siano essi cronici o dovuti semplicemente ad un periodo frenetico, può capitare di svegliarci all’improvviso passando dalla fase profonda del sonno ad una stato di veglia.

In questo caso il neurotrasmettitore GABA continua a svolgere il suo compito, assicurandosi che i nostri muscoli e i nervi non eseguano movimenti che possono metterci in pericolo.

Quali sono le conseguenze?

Inutile dire che la principale conseguenza è il terrore. Svegliarsi dal sonno e non possedere alcuna capacità di movimento crea una situazione psicologica davvero terribile.

In alcuni casi possono perfino presentarsi allucinazioni. Fortunatamente si tratta di una condizione che dura nel peggiore dei casi non più di due minuti, ma di solito si limita a pochi secondi.

Per quanto riguarda le conseguenze a lungo termine si può stare tranquilli: il nostro organismo non risente della paralisi nel sonno, anche se inevitabilmente lo spavento può influire sulla nostra tranquillità e alimentare altre paralisi. L’unico rimedio, dunque, è sapere cosa sta accadendo e mantenere così la calma!

Pubblicità

 

Articolo revisionato da Maria Di Bianco, Dottoressa in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana.

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
1
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su