Leggendo Ora
La marmellata di fragole senza zucchero ma col miele!
Pubblicità

La marmellata di fragole senza zucchero ma col miele!

La marmellata di fragole col miele, una colorata meraviglia!

Di marmellate ce ne sono di tanti tipi e come sappiamo si possono usare anche per farcire un sacco di dolci, come per esempio croissant, crostate e bomboloni. Ma naturalmente vanno più che bene anche semplicemente spalmate sopra a una fetta di pane, per una merenda genuina e super appetitosa.

Una curiosità: per legge è una “marmellata” soltanto una conserva fatta con gli agrumi, mentre si parla di confettura in tutti gli altri casi (albicocca, ciliege, lamponi e così via).

Pubblicità

La marmellata di fragole col miele, una colorata meraviglia!

Gli ingredienti

Ci occorrono: un chilo di fragole; 250 grammi di miele di acacia; una mela; un baccello di vaniglia; un limone bio.

La preparazione

In primo luogo si lavano e si mondano le fragole (senza lasciarle a mollo), poi si asciugano con delicatezza con un telo o con della carta assorbente e quindi si fanno a spicchi.

Ora si prende la mela e si sbuccia, dopodiché si fa a pezzettini, non senza aver prima levato semini e torsolo.

A questo punto si versano le fragole, i tocchettini di mela e la bacca di vaniglia (incisa a metà per il lungo) in una boule e si bagna il tutto con del succo di limone filtrato, dopodiché si mescola dolcemente con un cucchiaio di legno e si copre con della pellicola alimentare. Fatto questo, non rimane che far riposare il tutto per almeno un’ora, in un posto fresco.

Passata l’ora, si elimina la vaniglia e si versa il composto in una pentola in acciaio inossidabile, dopodiché si fa andare per circa un’ora a fuoco non troppo vivace. Si dovrà eliminare di tanto in tanto la schiuma che tenderà a formarsi sulla superficie: con una schiumarola e mescolando di frequente.

Dieci minuti prima di completare la cottura bisogna unire il miele, poi si mescola e si leva la pentola dal fuoco prima possibile, così che conservi aroma e sapore.

Pubblicità

Quando la marmellata raggiunge il giusto grado di densità, si spegne il fuoco e si mescola ancora per un po’.

L’ultimo atto è trasferire la marmellata ancora calda dentro dei vasetti di vetro sterilizzati.

Buon appetito!

Articolo revisionato da Maria Di Bianco, Dottoressa in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana.

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
1
Entusiasta
0
Felice
2
Incerto
1
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su