Leggendo Ora
Guarda cosa creo dal riciclo di un vecchio maglione! Puoi farlo anche tu!
Pubblicità

Guarda cosa creo dal riciclo di un vecchio maglione! Puoi farlo anche tu!

Le vecchie cose consumate per una sarta sono una fonte di ispirazione! Così ho avuto l’idea di cucire un tappeto dai miei vecchi maglioni lavorati a maglia. Ti mostro come fare!

Ho scelto la base per il tappeto, nel mio caso è in feltro ma va bene anche del tessuto non tessuto, un vecchio copriletto o una coperta.
Meglio scegliere dei materiali che asciughino in fretta.
Su questa base, ho disegnato dei quadrati di 15×15 cm e ho preso un margine = 5 cm attorno all’intero perimetro.
Ho ritagliato il fondo del tappeto, ho scelto un materiale antiscivolo e l’ho lavato prima di procedere nel progetto in modo da non avere brutte sorprese a lavoro finito, lavandolo dopo potrebbe restringersi e rovinare tutto il risultato.
Ho ritagliato il fondo del tappeto esattamente delle stesse dimensioni della base.
Ho sovrapposto il fondo, la base e anche i quadrati ricavati dai maglioni.
Ho appuntato il tutto con degli spilli.
Successivamente ho utilizzato delle strisce ottenute da scampoli di tessuto di lino. Ho sempre prelavato il tessuto. Ho tagliato le strisce della stessa lunghezza dei lati del tappeto e larghe 4 cm.

Ho Allineato i lati dei quadrati lavorati a maglia della prima riga lungo le linee bianche, ho messo sopra una striscia di lino, ho unito i tagli della striscia e dei quadrati. Ho Cucito una striscia a una distanza di 1 cm dal taglio. Con questa procedimento ho cucito insieme la striscia di lino, i quadrati lavorati a maglia, la base e la fodera inferiore del tappeto.

Pubblicità
Ho cucito anche la seconda e la terza fila di quadrati.
Quando ho terminato di  cucire le tre file, ho piegato il secondo lato del nastro di lino di 1 cm, l’ho messo sui quadrati della riga adiacente ed ho cucito lungo il bordo.

Dopo aver cucito tutte le strisce di tessuto ho livellato il perimetro tagliando con delle forbici tutta la stoffa superflua.

Successivamente, ho ritagliato 2 strisce di lino larghe 9 cm (il nastro può essere di larghezza diversa a seconda della larghezza dei margini lungo il perimetro) e lunghi quanto il lato del tappeto. Ho capovolto il tappeto e applicato del nastro adesivo su questo lato inferiore a faccia in giù, ho allineato i tagli e cucito tutto insieme a una distanza di 1 cm dal taglio. Ho fatto lo stesso con il lato opposto del tappeto.

Quindi  ho girato il tappeto verso l’alto e piegato la striscia di lino portandola sul lato anteriore del tappeto.
Ho piegato il bordo libero della striscia di lino di 1 cm e ho messo il bordo piegato sui quadrati lavorati a maglia. Infine ho cucito.
Tappeto da vecchi maglioni.
Successivamente ho ritagliato 2 nastri larghi 9 cm e lunghi 5 cm in più rispetto ai restanti lati non orlati del tappeto. Ho applicato il nastro sul fondo del tappeto in modo che entrambe le estremità del tessuto di lino avessero le stesse tolleranze.
Ho fissato la stoffa di lino e l’ho riportata sul lato opposto.
Ho piegato il bordo libero di un centimetro e poi ho cucito.

Il tappeto è pronto!

Per una maggiori dettagli su questo tappeto, clicca  qui:
Qual è la tua reazione?
Divertito
1
Entusiasta
4
Felice
0
Incerto
3
Innamorato
1
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su