Leggendo Ora
Il rosmarino: innaffialo così se vuoi che cresca sano, forte e rigoglioso. Il segreto che nessuno conosce!
Pubblicità

Il rosmarino: innaffialo così se vuoi che cresca sano, forte e rigoglioso. Il segreto che nessuno conosce!

Profumatissimo sulle ricette, ottimo sotto forma di infuso per depurare, come decotto per capelli forti e sani, il rosmarino è amatissimo da noi italiane. Per questo, troneggia spesso nei vasi di terrazzi e balconi.

Ma mantenere questo arbusto in ottime condizioni non è semplice come raccontano.

Se è vero che necessita di poca acqua, lo è anche il fatto che a lui vanno riservate alcune accortezze, note per lo più ai pochi o agli esperti di giardinaggio.

Pubblicità

Per godere delle sue proprietà e del suo aroma inconfondibile, bisogna saperlo innaffiare con le giuste quantità.

Come regolarsi? Ve lo spieghiamo noi, in modo dettagliato! Non sbaglierete più! Ma è un segreto, non lo fa nessuno!!!

Il rosmarino: innaffialo così se lo vuoi sano, forte e rigoglioso!

L’unica vera regola da memorizzare per avere un rosmarino florido è conoscere le sue necessità idriche.

Di base, si tratta di una pianta resistente alla siccità, quindi, ideale in questo periodo così asciutto, purtroppo. Ma se lo avete appena piantato, da seme o da talea, ricordatevi di assicurargli più acqua rispetta a quella destinata ad un arbusto ben sviluppato, che sopravvive tranquillamente affidandosi alle sole precipitazioni (purché superiori ai 450 mm annui).

Dovete, però, considerare che può soffrire di marciume radicale, fino a morirne.

Evitate i ristagni!

Pubblicità

Riassumendo, tutto si gioca sull’osservazione del rosmarino stesso e sulla prova empirica. Per sapere quando e quanto annaffiare affidatevi al tatto: inserite un dito a fondo nel terreno che lo circonda, se umido ritardate il momento dell’innaffiatura, se secco procedete con piccole quantità alla volta. L’acqua non deve gocciolare dal vaso.

A questo proposito, ricordate di piantarlo in un contenitore con larghi fori di drenaggio: fate un primo strato di ghiaia sul fondo e ricoprite con terriccio leggero. Ogni volta che versate acqua, attendete che il substrato asciughi prima di rabboccare con altro liquido.

Non serve scadenzare con regolarità l’innaffiatura, ciò che dovete fare è monitorare la vostra pianta e assecondare le sue necessità a seconda del clima e della temperatura esterna.

Questo semplice consiglio vi permetterà di mantenerlo sano e florido, in estate come in inverno.

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
11
Entusiasta
50
Felice
18
Incerto
63
Innamorato
8
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su