Leggendo Ora
Guarda come pulire i sassi e prepararli così per i tuoi lavoretti creativi
Pubblicità

Guarda come pulire i sassi e prepararli così per i tuoi lavoretti creativi

Come pulire e preparare i sassi per i tuoi lavoretti creativi

Come pulire e preparare i sassi per il fai da te. Ti piace il fai da te? Se la risposta è affermativa, sai già che sassi e pietre possono essere riciclati con grandi risultati e molto divertimento in parecchi lavoretti di tipo artigianale e creativo. Vediamo come.

Se l’obiettivo è disegnare e/o decorare i sassi, i consigli che vi offriamo qui sotto crediamo possano esservi utili.

Pubblicità

La prima cosa, prima di riciclarli, è pulirli per bene. Dopodiché vanno eseguiti gli altri passaggi che seguono.

Come pulire i sassi e prepararli per i tuoi lavoretti creativi

Come pulire i sassi e prepararli per i tuoi lavoretti creativi

I materiali necessari

Per lavorare coi sassi avrete bisogno di: sassi (ma va’?); un recipiente abbastanza grande e resistente; una spazzola; del bicarbonato di sodio; un panno pulito e/o canovaccio; del solvente per togliere lo smalto dalle unghie; dei dischetti di cotone di quelli per lo strucco; un colore acrilico, bianco e/o nero; un pennello.

La prima cosa da fare è prendere tutti i sassi che avete scelto per realizzare le vostre creazioni e sciacquarli sotto dell’acqua corrente. Ovviamente sciacquarli e basta non è sufficiente: bisogna anche pulirli con una certa energia. Questo si potrà fare impiegando una spazzola o una spugnetta abbastanza ruvida, così da portare via ogni resto di terra e altra sporcizia.

Quindi si prende il recipiente di cui sopra e lo si riempie con dell’acqua, alla quale si aggiunge un po’ di bicarbonato di sodio, dopodiché nel contenitore si dispongono i nostri sassi. Dovranno rimanere così, a mollo, per almeno un’ora, di modo che siano non solo puliti ma anche in qualche misura disinfettati (non si sa mai).
Come effetto ulteriore, il bicarbonato tende anche a sbiancare un po’ le superfici, facendole apparire più chiare e brillanti.

Passata l’oretta, non resta che sistemate i sassi in un canovaccio e fare in modo che si asciughino completamente. Una volta asciutti, provvederete a pulirli ancora coi dischetti per lo strucco imbevuti di solvente per lo smalto, che eliminerà ogni traccia residua di sporcizia.

Quando i sassi si sono asciugati del solvente, si può preparare la base.

La base è fondamentale per dei buoni risultati. La cosa non è complicata: se il sasso è chiaro, si stende un po’ di acrilico bianco su tutta la sua superficie. Se il sasso è scuro, ovviamente si usa l’acrilico nero. È chiaro che stiamo parlando qui di indicazioni di massima, tu puoi adoperare i colori che preferisci.

Pubblicità

Steso il colore acrilico, i sassi poi si mettono da parte e si lasciano asciugare per una notte intera. La mattina dopo saranno pronti per essere dipinti.

Una cosa importante: quando avete realizzato il disegno che più piace, sigillatelo con della vernice protettiva, quella per le unghie andrà benissimo.

Buon lavoro e buon divertimento!

Qual è la tua reazione?
Divertito
1
Entusiasta
14
Felice
11
Incerto
4
Innamorato
3
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su