Leggendo Ora
Frittelle al pomodoro: fritte o al forno, più buone di quelle alle alghe
Pubblicità

Frittelle al pomodoro: fritte o al forno, più buone di quelle alle alghe

Frittelle al pomodoro: fritte o al forno, più appetitose di quelle alle alghe

Le frittelle sono sempre un successo, chiaro, ma avete mai provato quelle al pomodoro? Sono dei bocconcini che si sciolgono in bocca, fritti, se siete inguaribilmente golosi, al forno se siete del tipo salutista. Vediamo la ricetta (sia quella al forno che quella nell’olio).

Pubblicità

Frittelle al pomodoro: fritte o al forno, più appetitose di quelle alle alghe

Frittelle al pomodoro: gli ingredienti e la preparazione

Gli ingredienti

Saranno necessari: 150 grammi di farina doppio zero; una bustina di lievito per torte salate; due uova; 40 grammi di formaggio grattugiato; 60 millilitri di latte; quattro o cinque pomodorini, magari del tipo Piccadilly; due fette di prosciutto cotto; sale quanto basta; pepe quanto basta; mezzo litro di olio di semi di girasole, per friggere (se scegli la frittura).

La preparazione

Si fanno i pomodorini a dadini, poi si sminuzza il prosciutto cotto. Dopodiché si grattugia il formaggio che più vi aggrada: parmigiano reggiano, grana padano, pecorino, scamorza, ecc.

Se la vostra scelta cade sulla cottura più salutista, bisogna preriscaldare il forno a 180 gradi e foderare una teglia con la carta apposita.

Se invece le frittelle, come dice anche il nome, le preferite more classico, per dir così, si versa l’olio di semi in un tegame bello grande e col fondo spesso e si porta al punto di fumo.

Adesso setacciate la farina in una boule piuttosto grande e poi ci fate il classico cratere al centro, quindi aggiungete lievito e uova, aggiustate di sale e pepe e poi impastate con un cucchiaio o con una frusta a mano, versando al contempo il latte a filo.

Poi si aggregano anche prosciutto, pomodori e formaggio e si amalgama tutto quanto per ottenere un impasto uniforme.

Ora si preleva un po’ di composto con un cucchiaio e lo si tuffa, piano, nell’olio bollente. Si fa andare per un due o tre minuti, perché prenda una bella doratura uniforme, e poi si scola con la schiumarola e si tampona con della carta da cucina per assorbire l’olio di troppo. Chiaro che si prosegue così fino a che c’è impasto.

Pubblicità

Oppure si fa la stessa cosa, ma saltando il passaggio nell’olio e depositando le “frittelle” sul fondo di una teglia, ben distanziate. Vanno infornate per una ventina di minuti.

Buon appetito!

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
4
Felice
1
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su