Leggendo Ora
Crema deodorante: Famoso marchio non supera il test di laboratorio, troppe sostanze problematiche.
Pubblicità

Crema deodorante: Famoso marchio non supera il test di laboratorio, troppe sostanze problematiche.

In questo periodo dell’anno il ricorso al deodorante ci mette al riparo da un’eccessiva sudorazione, meglio se in crema. Eppure non tutti i prodotti commercializzati sono sicuri per la salute della nostra pelle e del pianeta.

Uno su tutti è stato fortemente penalizzato da un test di laboratorio condotto tempo fa dalla rivista tedesca Oko-test. Oggi come oggi, diventa quindi urgente diffondere le evidenze emerse, per tutelarci da possibili sostanze nocive presenti nella formulazione.

La ricerca condotta ha valutato 30 creme deo commercializzate in Germania (ma non solo), 16 di esse hanno ottenuto un giudizio “molto buono”, 7 non hanno superato gli esami e tra queste spicca un marchio molto noto anche in Italia, Dove.

Pubblicità

Perché si è dimostrato così deludente? Scopriamolo insieme!

Crema deodorante: Dove non supera il test di laboratorio, troppe sostanze problematiche.

Crema deodorante: Dove non supera il test di laboratorio, troppe sostanze problematiche.

Applichiamo le creme deodoranti quotidianamente, anche più volte al giorno se necessario. Ecco allora che diventa di vitale importanza contare sulla sicurezza e l’efficacia del prodotto scelto.

A questo proposito, secondo i test di laboratorio tedesco, Dove Maximum Protection Crema Antitraspirante Stick disattende le promesse e le aspettative.

Per prima cosa, contiene sali di alluminio, catalogati come sostanza neurotossica che si accumula nel cervello e nelle ossa danneggiandole. Vero è che secondo una recente valutazione dell’Istituto Federale Tedesco Per La Valutazione Del Rischio (BfR), l’alluminio viene assorbito in misura ridotta rispetto a quanto ipotizzato, ma in ogni caso, è sempre opportuno evitarlo per scongiurare l’effetto “cocktail”.

Proseguendo nella declinazione degli ingredienti presenti, troviamo le paraffine, grassi sintetici derivati dal petrolio che modificano la delicata barriera idrolipidica della cute, e non solo. Spesso sono contaminate dagli idrocarburi aromatici di oli minerali (MOAH).

Ma non finisce qui, Dove contiene:

Pubblicità
  • Alcool cannella: allergizzante;
  • Cyclopentasiloxane (D5) :un silicone inquinante e non rispettoso della cute;
  • Idrossitoluene butilato (BHT): possibile interferente endocrino;
  • Silossano D4: composto siliconico potenzialmente nocivo in età fertile.

La presenza di ingredienti poco sicuri ha pesato negativamente sulla valutazione finale, che si è estesa poi anche al confezionamento per verificarne l’eco-sostenibilità.

Anche a questo riguardo, il giudizio non è stato lusinghiero: lo stick è in plastica non riciclata ed è inserito, a sua volta, in una scatola di cartone. Ciò  comporta un doppio smaltimento dei rifiuti.

L’etichetta promette un’efficacia di 48 ore, ma il produttore non ha mai dimostrato scientificamente la durata effettiva dell’azione deodorante.

Tutte queste evidenze hanno spinto Oko-test a disincentivare l’utilizzo di questa determinata formulazione di Dove, giudicando il prodotto inadeguato.

Per maggiore chiarezza sulle procedure, potete far riferimento al seguente link.

 

Fonte accredita Oko-test.

Pubblicità

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
0
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su