Leggendo Ora
Come friggere le patatine soffiate perfette, il trucchetto infallibile!
Pubblicità

Come friggere le patatine soffiate perfette, il trucchetto infallibile!

Friggere le patatine soffiate perfette non è impossibile ed in questo articolo vi spiegheremo come fare.

Ci vorranno davvero pochissimi minuti poi non dovrete fare altro che munirvi delle vostre salsine preferite e gustarvi le patatine soffiate con una innegabile punta di soddisfazione!

Ma non perdiamo tempo, eccovi il procedimento!

Pubblicità

Come friggere le patatine soffiate perfette, il procedimento

Cosa vi serve:

  • Patate, 1;
  • Amido di mais (Maizena);
  • Uova, 1 albume;
  • Olio di semi (di arachidi);
  • Sale.

In una ciotolina, separate l’albume dal tuorlo e tenetelo da parte.

Lavate e asciugate bene la patata, quindi affettatela in fette sottili di circa 1 millimetro.

Se ve lo state chiedendo, no, non dovete pelarla prima.

Su una spianatoia o un tagliere, disponete le fette in 2 file, per esempio 4 sopra e 4 sotto, in corrispondenza.

Setacciate su ogni fetta della fila superiore l’amido di mais e poi distribuitelo bene con un pennello su ognuna.

Sulle fette della fila corrispondente sottostante, spennellate invece l’albume.

Pubblicità

Ora sovrapponete sulle fette spennellate con l’albume quelle con l’amido di mais (la parte spennellata deve andare a contatto con l’albume). Fatele combaciare bene.

Date la forma.

Una volta terminato con tutte le fette di patata, raccogliete le coppie formate una sull’altra e tagliate i bordi tondeggianti per ottenere dei rettangoli uguali.

Tagliate a metà i rettangoli ottenuti e separate nuovamente le coppie.

La frittura.

Fate scaldare l’olio di semi in una padella antiaderente. Per la quantità? Deve ricoprire completamente i rettangolini da friggere.

Quando la temperatura è arrivata al punto giusto, immergete i rettangolini. Non riempite la padella, procedete con piccole quantità in modo da non alterare la temperatura.

Friggete a fuoco basso per 5 minuti (rigirandoli ogni tanto), i rettangolini inizieranno a gonfiarsi, e quando iniziano a dorare, tirateli fuori con una schiumarola e lasciateli raffreddare (su carta assorbente).

Quando si saranno raffreddati (ci vuole poco) rituffateli in olio bollente e stavolta fate friggere a fuoco vivo per un paio di minuti ancora.

Pubblicità

Quando avranno raggiunto una bella doratura decisa, spegnete il fuoco e trasferiteli di nuovo su carta assorbente.

Il trucchetto è questo:

Sovrapporre le due fette e usare l’albume e l’amido di mais. L’uovo fa da “collante” e l’amido di mais fa sì che non si attacchino nella parte centrale che di rimando si gonfia.

La frittura in due fasi, prima a fiamma bassa e poi viva, completa il trucchetto.

Non vi resta che riversarli in una coppa e gustarvi le patatine soffiate perfette con la salsa che preferite!

 

 

 

Pubblicità

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicità

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
0
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su