Leggendo Ora
Tradizioni d’autunno: vuoi sapere se l’inverno sarà rigido? Ti insegno a fare le previsioni con i semi dei cachi.
Pubblicità

Tradizioni d’autunno: vuoi sapere se l’inverno sarà rigido? Ti insegno a fare le previsioni con i semi dei cachi.

Tradizioni d’autunno: vuoi sapere se l’inverno sarà rigido? Ti insegno a fare le previsioni con i semi dei cachi.

Sono tante le tradizioni d’autunno che si susseguono dall’equinozio in poi. I festeggiamenti in grande stile iniziano per la festa per Halloween, passando da tutti i Santi, dalla giornata dedicata ai defunti dall’estate di San Martino, dalle stelle cadenti di Sant’Andrea, poi San Nicola, Sant’Ambrogio, l’Immacolata, Santa Lucia, e finiscono con il solstizio d’inverno e con il Natale Cattolico. Ogni regione italiana ha le sue abitudini, le sue usanze, le sue celebrazioni e le ricette tipiche per celebrare degnamente le ricorrenze più amate.

Ma c’è un rito antico che accomuna tutto il mondo contadino, un’usanza tramandata da generazione in generazione e oggi quasi dimenticata: la lettura dei semi dei cachi.

Questo frutto di stagione, dolcissimo, zuccherino, ricco di vitamine, sali minerali e betacarotene è un vero toccasana per la salute del cuore, per la pressione sanguigna, per combattere il colesterolo ed è un potente anti age, grazie alla grande quantità di antiossidanti che contiene.

Pubblicità

Ma non siamo qui per decantare le sue virtù: piuttosto per raccontarvi una leggenda legata ai suoi semi e alla possibilità di leggere al loro interno le previsione per l’inverno!

Tradizioni d’autunno: vuoi sapere se l’inverno sarà rigido? Ti insegno a fare le previsioni con i semi dei cachi.

Tradizioni d’autunno: come leggere i semi dei cachi e prevedere il clima dell’inverno alle porte.

Il caco arriva in Europa nell’Ottocento dalla Cina. La sua prima comparsa registrata lo situa a Firenze, nei giardini di Boboli. Amatissimo fin da subito da tutti gli abitanti, si diffonde rapidamente nella Penisola.

Non solo per il suo gusto zuccherino e amabile, ma anche per la leggenda che lo accompagna. I frutti che maturano in ottobre, infatti, conterrebbero dei semi davvero speciali. Con il loro ausilio, infatti, i contadini e non solo, solevano prevedere il meteo invernale. Da allora, questa usanza non ha mai smesso di affascinare intere famiglie che ancora oggi si riuniscono intorno alla tavola e una volta gustata la sua deliziosa polpa, dividono i semi a metà. All’interno si possono leggere delle figure del tutto simili alle nostre posate, e da esse dedurre le temperature dei prossimi mesi:

  • forchetta: inverno mite,
  • cucchiaio: neve e pioggia non mancheranno,
  • coltello: cielo grigio e temperature rigide la faranno da padrona.

E ora, che aspettate a interpretare i segni che la natura vuole anticiparci per essere pronte ad affrontare il futuro con lo spirito giusto? Provate anche voi!

 

 

Pubblicità
Qual è la tua reazione?
Divertito
19
Entusiasta
19
Felice
6
Incerto
24
Innamorato
6
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su