Leggendo Ora
Stella di Natale: tutte le cure e consigli per farla rifiorire ogni anno
Pubblicità

Stella di Natale: tutte le cure e consigli per farla rifiorire ogni anno

Stella di Natale: tutte le cure e consigli per farla rifiorire ogni anno

L’Euphorbia pulcherrima meglio conosciuta come Stella di Natale è diventata la pianta simbolo del periodo natalizio.

Battezzata da tutti con questo nome, l’Euphorbia pulcherrima o Poinsettia è una pianta messicana e solo durante la metà del 1800 venne scelta come simbolo del Natale.

Pubblicità

Conosciamo tutti questa pianta dal magico colore rosso ma non tutti sanno che ne esistono 120 varietà di altrettanti stupendi colori.

Se siete amanti del pollice verde, e questa pianta vi ha sempre particolarmente colpito, continuate a leggere perché sto per elencare tutte quelle piccole cose che la caratterizzano.

Cura Stella di Natale

La stella di Natale è una delle piante più difficili da curare infatti spesso appassisce poco dopo il periodo delle feste. Tuttavia con le giuste cure può sopravvivere molto più a lungo. Quando vediamo cadere le foglie significa che la pianta sta morendo e questo può succedere a causa degli sbalzi di calore, di annaffiature sbagliate e/o per colpa degli acari.

Come coltivare la Stella di Natale

La pianta ha bisogno di vivere tra una temperatura di 15 e 24 gradi. Ciononostante, soprattutto nelle regioni meridionali è possibile anche curarla in giardino grazie alla temperatura mite. Per far questo il terreno deve presentarsi morbido, deve essere annaffiata circa ogni 2 giorni e non deve essere esposta eccessivamente ai raggi solari.

Questa pianta difficilmente può crescere dal seme e quindi viene spesso travasata dal vaso di casa al giardino oppure tagliando il rametto apicale, preferibilmente nel periodo che va dalla primavera a giugno.

Come far rifiorire la Stella di Natale

Se desideriamo far rifiorire la Poinsettia possiamo donarle ogni giorno almeno 6 ore di luce solare indiretta e verso aprile/maggio potarla e travasarla in un vaso più grande. Dopo 2 settimane possiamo aggiungere al terreno il concime per le piante d’appartamento. Verso la metà di luglio bisogna potarla ancora tagliando circa 2,5 cm di crescita dello stello. A settembre si dovrà potare ancora una volta, tenendo 3 o 4 foglie per ogni germoglio.

Per farla rifiorire in tempo per il periodo natalizio dobbiamo, ad inizio ottobre, tenere la pianta al buio per circa 12 ore al giorno. All’inizio di dicembre questo procedimento può cessare e possiamo posizionarla per 6 ore al giorno in un luogo soleggiato, riducendo le dosi di acqua e di fertilizzante.

Pubblicità

Perchè l’Euphorbia pulcherrima è associata al Natale?

Questa pianta è associata al periodo natalizio per le sue caratteristiche vegetali.

La prima fra tutte è sicuramente il suo colore rosso, il verde delle foglie e il giallognolo dei piccoli fiori, un mix di colori da sempre associato al Natale. Un’altra caratteristica che non può passare inosservata è il fatto che la pianta è stata importata proprio durante questo specifico periodo dell’anno. E, infine, la Poinsettia, raggiunge il suo massimo periodo di fioritura proprio sotto il periodo delle feste.

Animali domestici

Questa bellissima pianta può causare alcuni fastidiosi problemi ai nostri amici a 4 zampe.
Infatti i piccoli rami contengono lattice, una sostanza bianca e vischiosa, che può rivelarsi particolarmente irritante. Oltre a questo se rosicchiate i nostri coinquilini potrebbero rischiare l’intossicazione. L’ideale sarebbe posizionare la stella di Natale in luoghi difficilmente accessibili agli animali.

Qui di seguito vi lasciamo il video di un’esperta. Ora non resta che reperire una bella stella di Natale e prendersene cura.

Qual è la tua reazione?
Divertito
1
Entusiasta
1
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su