Leggendo Ora
Utilizzare bene il microonde. Ecco come farlo correttamente

Utilizzare bene il microonde. Ecco come farlo correttamente

Sei sicura di saper utilizzare bene il microonde? Ti spieghiamo come dovresti agire

Utilizzare bene il microonde. Ecco come farlo correttamente

Anche se è sbarcato dagli USA in Europa da quarant’anni, non tutti sanno usare bene il microonde.

Scalda i cibi, li scongela rapidamente, li cuoce, ma è davvero sicuro? Quali sono i materiali giusti da utilizzare? In quali altri modi possiamo servircene?

Pubblicità

Queste sono solo alcune delle domande a cui risponderemo, ma prima di tutto chiariamo la questione sicurezze e salute.

Fin dal suo esordio tra le nostre mura domestiche, i dubbi sulle onde elettromagnetiche hanno attanagliato le coscienze. Ma la verità è una sola: la cottura al microonde è del tutto simile alla bollitura. Surriscalda, infatti, l’acqua contenuta dagli alimenti e li cuoce dall’interno, senza però disperdere le sostanze nutritive al loro interno. Le radiazione hanno una bassissima quantità di energia e non nuocciono.

Accertatevi che sia situalo lontano da fonti di calore e che goda di spazio intorno per evitare il surriscaldamento. Non lasciatelo in stand-by, spegnetelo: risparmierete energia! E ora andiamo al punto.

Sei sicura di saper utilizzare bene il microonde? Ti spieghiamo come dovresti agire

Sei sicura di saper utilizzare bene il microonde? Ti spieghiamo come dovresti agire

Veniamo ai vantaggi del microonde. I tempi di cottura sono ridotti rispetto a qualsiasi altra alternativa, con un risparmio significativo anche in termini economici. Consuma la metà rispetto al forno tradizionale o elettrico.

Cuoce in maniera sana, preservando le qualità organolettiche degli alimenti e non richiede l’uso di grassi aggiunti.

Per scaldare il cibo o cucinarlo servitevi di contenitori in vetro, in ceramica, in terracotta e in porcellana che non abbiano decorazioni in argento o in metallo. Anche la plastica e le pellicole sono ammesse, bandita invece la stagnola. Bene la carta da forno, ma non le confezioni in carta e neppure il polistirolo. Trasferite gli alimenti ivi contenuti su un piatto prima di inserirli.

Pubblicità

Non utilizzate contenitori a chiusura ermetica (neppure i tupperware ammessi) per evitare che si crei un’eccessiva pressione all’interno. Piuttosto ricopriteli con una pellicola idonea.

Non solo per scaldare, usalo anche per cucinare

Se avete fretta, il microonde torna comodissimo anche per cucinare, ma solo ad alcune condizione.

Sistemate gli alimenti a ciambella, ossia lasciate il vuoto al centro. Le onde non arrivano in profondità e rischiereste di ritrovarvi con parti crude o fredde.

Approfittate del piatto rotante per godere di una cottura uniforme.

Quando cucinate il pesce, le verdure o le carni, per evitare l’evaporazione dell’acqua e al contempo per scongiurare un’eccessiva pressione interna, copriteli con la pellicola.

Un discorso analogo vale per i sughi e le salse, proteggeteli per evitare gli schizzi.

Pubblicità

Per quanto riguarda i dolci, infornate i lievitati e i biscotti, ma quelli che prevedono una doratura riservateli al forno tradizionale, a meno che il vostro elettrodomestico non sia dotato di funzione crisp o grill.

Infine, utilizzatelo per accelerare la lievitazione degli impasti. Vi basterà “cuocerli” a 90-100 Watt di potenza per un quarto d’ora circa.

Fantastico, vero?!

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
0
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su