Leggendo Ora
Scoperto il funzionamento dell’interruttore della sazietà: nuovi farmaci per l’obesità!
Pubblicità

Scoperto il funzionamento dell’interruttore della sazietà: nuovi farmaci per l’obesità!

Abbiamo scoperto come funziona l’interruttore della sazietà

Abbiamo scoperto come funziona l’interruttore della sazietà. Un team di studiosi della londinese Queen Mary University e della Hebrew University di Gerusalemme di recente ha pubblicato su Science gli esiti di una ricerca sul funzionamento del recettore cerebrale per la melanocortina, ovvero quello che potremmo definire come l’interruttore che accende e spegne il senso di fame.

interruttore della sazietà

 

Pubblicità

Le melanocortine appartengono alla classe degli ormoni. Per queste sostanze sono stati trovati cinque recettori a cui queste molecole si legano. Identificati con delle sigle, i recettori MC3 e MC4 hanno sede nel sistema nervoso centrale, in particolare nell’ipotalamo.

Ci sono ricerche che suggeriscono come una mutazione genetica a livello di queste strutture sia legata alla comparsa di obesità.

Per quanto riguarda più da vicino lo studio cui abbiamo accennato all’inizio, questo è stato condotto usando la microscopia elettronica a bassissima temperatura. Con questi strumenti si è riusciti a determinare quale sia la struttura tridimensionale del recettore MC4 e soprattutto qual è il suo meccanismo di funzionamento.

I ricercatori in particolare sono riusciti a individuare quali sono i punti di accesso che distinguono questo recettore dagli altri dello stesso tipo. Non solo, la ricerca ha anche stabilito che il calcio facilita l’incontro tra l’ormone e il recettore: questo determina la sensazione di sazietà e quindi spinge a smettere di mangiare.

Nuovi medicinali per l’obesità

Queste nuove conoscenze aprono potenzialmente la strada allo sviluppo di nuovi farmaci per il trattamento dell’obesità. Si tratta di medicinali che agiscono a livello del cervello.

See Also

La prospettiva è sviluppare molecole che si leghino soltanto ed esclusivamente al recettore MC4, così da evitare gli effetti collaterali spiacevoli che si hanno oggi per l’interferenza di altri recettori della stessa famiglia.

Pubblicità

Dato l’aumento drammatico dei casi di obesità in tutto il mondo, non è difficile comprendere l’importanza di questi studi per la salute a livello globale. L’obesità è infatti una condizione che può condurre a svariate patologie, alcune delle quali anche molto serie, come diabete e malattie cardiache.

 

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
0
Felice
1
Incerto
1
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su