Leggendo Ora
Pulire la Moka nel modo corretto, per un caffè come al bar!
Pubblicità

Pulire la Moka nel modo corretto, per un caffè come al bar!

Ecco come Pulire la Moka per un caffè spettacolare!

Il caffè del mattino è un rito irrinunciabile per molti, c’è chi usa la macchinetta elettrica per avere un espresso come al bar, chi predilige il caffè americano ma, nella stragrande maggioranza dei casi l’amica fidata di tutte le mattine è la moka. Usandola tutti i giorni però, naturalmente, si sporca, tutti sanno che per pulirla non si deve assolutamente usare il sapone, perché altererebbe il gusto del nostro tanto amato caffè.

come Pulire la Moka

Pubblicità

 

Di solito ci si limita a sciacquarla sotto l’acqua corrente ma, a lungo andare, gli interni si incrosteranno inevitabilmente di calcare e residui di polvere, ad un certo punto saremo costretti a buttarla.

D’ora in poi non sarà più necessario liberarsi della povera caffettiera che ci ha servito egregiamente per tanti anni, con il metodo di pulizia giusto potrà restare con noi.

Ecco come Pulire la Moka con ingredienti naturali

  • acqua,
  • 3 cucchiaini di sale fini da cucina,
  • 1 tazzina di succo di limone o la stessa quantità di aceto.

Come procedere alla pulizia della moka

Il metodo che andiamo a proporre sarà veloce esattamente come preparare un caffè.

Inseriamo nel serbatoio della moka, 3 cucchiaini di sale fino, una tazzina di succo di limone o una tazzina di aceto e portiamo al giusto livello aggiungendo acqua, a questo punto non dobbiamo fare altro che mettere la moka sul fuoco e attendere.

La mistura inserita nel serbatoio, entrerà, ovviamente in tutte le parti della macchinetta, pulendole e disincrostandole, la scelta se utilizzare limone o aceto dipende semplicemente da quante incrostazioni di calcare ci sono, il secondo è sicuramente più forte come anticalcare.

Nulla ci vieta di fare due lavaggi in successione, il primo con l’aceto e il secondo con il limone, in questo modo il primo giro scrosterà il più grosso, il secondo farà il lavoro di fino togliendo anche l’odore dell’aceto.

Pubblicità

In ogni caso sia che si utilizzi un solo lavaggio, facendo una scelta tra i due elementi, sia che si decida di farne due in successione, alla fine dovremmo farne comunque uno con sola acqua, per togliere ogni traccia degli elementi usati per pulire la caffettiera.

Il primo caffè, dopo la pulizia, potrebbe non avere il solito sapore, quindi proviamo a farlo in un momento in cui potremmo avere il tempo di rifarlo.

Ogni quanto fare la pulizia della moka

Naturalmente, decidere quando pulire la moka dipende da quanto la usiamo, per un uso medio, che corrisponde a tre volte al giorno, sarebbe bene, pulirla a fondo ogni 15 giorni, possiamo anche aspettare un mese, ma non di più.

Un ultimo consiglio

Controlliamo periodicamente lo stato della guarnizione e sostituiamola quando la vediamo troppo sporca e rovinata senza aspettare che si rompa, questo eviterà fastidiose fuoriuscite e, soprattutto, l’aroma del caffè resterà inalterato.

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
7
Entusiasta
6
Felice
8
Incerto
5
Innamorato
1
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su