Leggendo Ora
Occhio agli errori: 10 abitudini che il galateo non ammette!
Pubblicità

Occhio agli errori: 10 abitudini che il galateo non ammette!

Occhio agli errori! Evitate figuracce proprio ora che arrivano le feste e le occasioni di incontro si fanno più frequenti!

Ci sono regole di bon ton severe a cui attenersi per essere impeccabili in società. Pronte a scoprirle tutte e dieci, con tanto di motivazioni? Via!

Occhio agli errori!

1. Scrocchiare le dita

Ricordate di evitare in pubblico qualsiasi rumore fisiologico, dalla digestione allo scrocchiare delle ossa. Se è vostra abitudine farlo, trattenetevi rigorosamente.

Pubblicità

2. Le mani in tasca

Questo atteggiamento è da sempre connesso ad un’immagine di indolenza e diffidenza. Tenere le mani in tasca rimanda ad un individuo inaffidabile e viene mal tollerato soprattutto in ambienti lavorativi e professionali. 

occhio agli errori

3. Gli occhiali da sole

Togliete gli occhiali da sole quando parlate con qualcuno, fatelo sempre. Altrimenti apparirete assai maleducate; lo sguardo va mostrato all’interlocutore sempre. 

4. Occhio agli errori: non dite “piacere” quando conoscete qualcuno

“Piacere” normalmente introduce la presentazione di una persona nuova che entra nella vostra cerchia. Ma non andrebbe mai pronunciato all’inizio della conoscenza. Va piuttosto utilizzato come chiosa finale, ossia dopo aver davvero avuto modo di entrare in contatto con l’individuo, capendo che davvero è stato piacevole incontrarla.

occhio agli errori

5. “Buon appetito”

L’augurio “buon appetito” non dovrebbe mai aprire un pasto con amici e parenti, neppure con colleghi o superiori. Infatti il piacere del convivio va ricercato nella compagnia, non nel cibo, che diventa secondario rispetto alla compagnia.

Pubblicità

6. “Cin cin”

Innanzitutto è molto inelegante far tintinnare i bicchieri. Inoltre, l’esclamazione “cin cin” deriva da una tradizione cinese. I marinari di Canton, infatti, utilizzavano questo interloquire in maniera scherzosa prima di bevute goliardiche. Inadeguato, quindi, agli incontri formali!

 

7. Occhio agli errori: chiedere il sale

Chiedere il sale, già di per sé, lascia intendere che la pietanza servita non è all’altezza del gusto personale di chi la consuma. Ma c’è di più. Il galateo condanna questa pratica per ragioni che affondano le radici nella storia. Un tempo questo ingrediente era molto prezioso ed il suo valore economico era elevatissimo. Per questo non andava sprecato!

8. Soffiare sul cibo

Se arriva un piatto troppo caldo, attendete pazientemente che si raffreddi da solo e non soffiate sopra: questa pratica, infatti, porta alla diffusione di germi e al rischio di inutili schizzi bollenti che potrebbero colpire gli altri commensali o macchiare la tovaglia. 

9. Il cucchiaino del caffè

Non lasciatevi tentare: non leccate il cucchiaino dopo aver mescolato il caffè o il tè; lasciatelo sul piattino, questo è sinonimo di eleganza, il resto è un’abitudine errata. 

Pubblicità

10. Occhio agli errori: L’acqua va in caraffa

Mai mostrare l’etichetta della bottiglia di acqua minerale! Non è indice di bon ton! Versatela in una caraffa e la vostra tavola sarà perfetta!

Occhio agli errori

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
1
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su