Leggendo Ora
Occhio ad annaffiare il giardino a quest’ora: se ti beccano la multa è salatissima
Pubblicità

Occhio ad annaffiare il giardino a quest’ora: se ti beccano la multa è salatissima

Occhio ad annaffiare il giardino a quest’ora: se ti beccano la multa è salatissima.

Annaffiare il giardino o l’orto in alcuni posti d’Italia è diventato un pelo rischioso. Con la siccità feroce che c’è, adoperare l’acqua per annaffiare piante e fiori può esporre al rischio di multe tutt’altro che leggere. Insomma, è meglio sapere a quali ore si può e non si può dare acqua all’orto o al giardino di casa, se no sono dolori.

Pubblicità

Occhio ad annaffiare il giardino a quest’ora: se ti beccano la multa è salatissima

Il nostro Paese sta sperimentando una siccità praticamente senza precedenti. È una combinazione diabolica di mancanza di pioggia e temperature altissime. Insomma, urge risparmiare l’acqua più che si può. In questa chiave, annaffiare il giardino dovrebbe essere un’abitudine da abbandonare, non solo per il bene delle nostre tasche, ma anche, per quel poco che si può, per il bene dell’ambiente.

Verso il razionamento?

Tra l’altro non è neppure escluso che se le cose vanno avanti così non si arrivi a un vero e proprio razionamento dell’acqua (come pure del gas e della corrente elettrica, ma questo è un altro discorso: gli anglosassoni parlano di “tempesta perfetta”, beh, ci siamo dentro con tutte le scarpe).

La siccità e l’emergenza idrica stanno martellando la maggior parte delle Regioni, in particolare Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia-Romagna. In alcuni Comuni è stato chiesto lo stato di emergenza e diverse giunte hanno vietato il lavaggio dei veicoli privati. A Vicenza e sul Lago di Bracciano chi viene sorpreso a lavare la propria quattro ruote rischia una multa fino a 500 euro.

Le ordinanze anti-spreco

A seguito del perdurare della siccità molte amministrazioni comunali hanno vietato di lavare le automobili e di annaffiare orti e giardini.

Nel Varesotto, a Tradate, il sindaco ha emanato un’ordinanza che vieta di annaffiare i giardini e gli orti dalle 6 a mezzanotte. L’ordinanza rimarrà in vigore fino al 31 agosto 2022. Se si viene sorpresi ad annaffiare in quell’intervallo di tempo, scatta una multa da 25 a 500 euro. È facilmente prevedibile che molti Comuni seguiranno a ruota.

Com’è ovvio, l’ordinanza non vale per gli autolavaggi di professione.

 

Pubblicità
Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
0
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su