Leggendo Ora
Noto marchio di salame richiamato per rischio di Salmonella. Attenzione a questo lotto!
Pubblicità

Noto marchio di salame richiamato per rischio di Salmonella. Attenzione a questo lotto!

Il Ministero della Salute ha diramato una nuova allerta alimentare per un noto marchio di salame.

Questo è uno degli alimenti che non manca mai nel frigorifero degli italiani, risolve al volo il desiderio di uno snack sfizioso e genuino.

Ma il ritiro dagli scaffali è stato immediato a causa di un rischio batterico: la salmonella.

Pubblicità

I consumatori che hanno mangiato questo salume hanno manifestato sintomi facilmente riconoscibili quali:

  • febbre,
  • crampi,
  • vomito,
  • diarrea,
  • cefalea.

Qualora vi riconosceste in una di queste situazioni sopraelencate, rivolgetevi tempestivamente al vostro medico curante o recatevi al pronto soccorso.

Questo genere di infezione è più frequente in estate: le temperature elevate, infatti, favoriscono il proliferare della contaminazione con problematiche diffuse in parecchi alimenti.

Ma veniamo al dunque, di chi si tratta? Quali lotti sono coinvolti nell’allerta tuttora in essere?

Curiose? Iniziamo!

Noto marchio di salame richiamato per rischio di Salmonella. I dettagli.

Il richiamo diramato dal Ministero della Salute è stato comunicato direttamente dal produttore: la Fumagalli Industria Alimentari denuncia la possibile presenza di Salmonella.

Pubblicità

Lo stabilimento ha sede in provincia di Como, in via Briantea 18 a Tavernerio, con marchio di identificazione CE IT 92L.

Il prodotto in questione è “Pic Nic”, venduto intero in pezzi da 200 grammi circa.

Il numero di lotto è 229137, non viene riportata la data di scadenza.

La segnalazione è avvenuta in seguito alla manifestazione di sintomi da salmonellosi da parte di alcuni consumatori.

Qualora abbiate acquistato un salame appartenente al lotto sopraelencato NON consumatelo, in via precauzionale e riconsegnatelo al punto vendita di fiducia, anche in assenza di scontrino fiscale.

Se, invece, manifestate un malessere riconducibile alla salmonella, recatevi dal vostro medico curante o la pronto soccorso. Normalmente i sintomi dopo un’incubazione che può andare dalle 12 alle 72 ore (3 giorni) dal momento del contagio. Spesso, poi, rientrano da soli dopo una settimana circa, ma non è auspicabile un’autodiagnosi, meglio sempre affidarsi ai professionisti.

Pubblicità
Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
0
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su