Leggendo Ora
Miele di fichi ricetta calabrese | E’ buonissimo, lo usi per tante ricette | Ottimo decotto della nonna!
Pubblicità

Miele di fichi ricetta calabrese | E’ buonissimo, lo usi per tante ricette | Ottimo decotto della nonna!

Miele di fichi: fallo con un’antica ricetta calabrese!

Realizzare il miele cotto alla calabrese non è complicato come potrebbe apparire a prima vista. L’unico inconveniente è che la preparazione può rivelarsi piuttosto lunghina, ma davvero non ci sono trappole nascoste.

Quando è pronto non avremo che da versarlo dentro a dei barattoli di vetro e poi lo potremo consumare ogni volta che lo desideriamo. Già il profumo è una benedizione, credimi.

Pubblicità

Ma bando alle ciance, veniamo alla descrizione più dettagliata sia degli ingredienti che della preparazione.

Miele di fichi: fallo con un’antica ricetta calabrese!

Gli ingredienti

Ci servono:

quattro litri e mezzo di acqua
250 gr di zucchero (se si desidera)
cinque chili di fichi freschi di tutte le varietà (questo renderà più buono il risultato: si possono aggiungere anche dei fichi secchi)

La preparazione

La prima cosa è lavare i fichi, dopodiché si schiacciano con le mani. La purea che abbiamo così ottenuto adesso la versiamo in una pentola che mettiamo sul fuoco.

Ora ai fichi spappolati aggiungiamo l’acqua e amalgamiamo di tanto in tanto con un cucchiaio di legno fino a che portiamo a ebollizione la massa. Dal momento in cui bolle, la facciamo andare per un’altra buona mezzora, mescolando ogni tanto per non farla attaccare.

Trascorsi i trenta minuti di cottura, filtriamo il risultato per recuperare la parte liquida del mix. Basta mettere uno scolapasta sopra una pentola e appoggiarci un panno resistente oppure inserire tutto in una federa pulitissima, lavata senza candeggina. Non è una faccenda rapida, armatevi di pazienza.

Pubblicità

Il liquido che otteniamo con questa operazione lo versiamo in una pentola pulita e facciamo cuocere il tutto per qualche ora su una fiamma media. Con un cucchiaio ogni tanto bisognerà levare la schiuma che si formerà.

Adesso a questo composto aggiungiamo lo zucchero, che conferirà al tutto una maggiore densità accorciando i tempi di addensamento. Lasciamo cuocere fino a che il composto non diventa mieloso.

A questo punto non avremo che da versare questo nettare nei vasetti di vetro che avremo preparato alla bisogna e debitamente sterilizzato.

Li sigilliamo ben bene e poi non ci rimane che affidare i barattoli alla nostra dispensa.

Miele di fichi proprietà

Questo fantastico sciroppo oltre ad essere ottimo in cucina è anche un antico rimedio con proprietà espettoranti per curare raffreddore e tosse. 

Buon lavoro, buon divertimento e buon appetito!

Pubblicità

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
1
Entusiasta
1
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su