Leggendo Ora
Mai buttare le arance spremute | Scopri con noi quante cose ci puoi fare!
Pubblicità

Mai buttare le arance spremute | Scopri con noi quante cose ci puoi fare!

Non buttare mai le arance spremute: ecco cosa ci puoi fare!

Per gli amanti dei prodotti naturali ogni nuova ricetta con cui creare a casa i detergenti è una vera scoperta.

Tra tutti quello che usiamo più spesso in casa è lo sgrassatore. Ottimo per i piani cottura,  per i pavimenti e per tutte le superfici, crearne uno a costo, quasi, zero è una vera manna. Sia per velocizzare le pulizie, sia per il portafoglio.

Pubblicità

arance spremute

Mai buttare le arance spremute: ecco cosa ci puoi fare!

Oggi impariamo a fare lo sgrassatore agli agrumi.

Perché usare gli agrumi

La ricetta in questione nasce con le bucce delle arance, in realtà, è possibile usare qualunque tipo di agrume. Limoni, cedri, pompelmi, mandarini e clementine. Gli oli essenziali contenuti nelle bucce hanno la proprietà di sgrassare e di neutralizzare i cattivi odori. Proprio per questo motivo il prodotto che andremo a creare oltre a pulire e sgrassare perfettamente ci regalerà superfici profumatissime.

Ingredienti per lo sgrassatore all’arancia

  • 700 ml di aceto bianco di vino o di alcool denaturato,
  • La buccia di due grosse arance biologiche.

La scelta del liquido, dipende da quanto “universale” vogliamo fare lo sgrassatore.

Usando l’aceto bianco di vino, il prodotto sarà un ottimo anticalcare, grazie alla proprietà di quest’ultimo ingrediente. Non potremo usarlo su superfici in marmo in quanto rischieremo di togliere brillantezza.

Optando per l’alcool denaturato non avremo problemi ad usarlo su tutte le superfici, ma sarà un po’ meno efficace sulle macchie di calcare.

Considerata la semplicità con cui si crea questo detergente il consiglio è quello di farne due tipi. Useremo quello con l’alcool per le pulizie quotidiane di tutte le superfici e lo sgrassatore a base di aceto per le macchie di calcare ostinate.

Pubblicità

Arance spremute: Come preparare lo sgrassatore

Come abbiamo specificato negli ingredienti i frutti devono essere assolutamente di origine biologica, se non lo fossero, prima di usare la buccia laviamola accuratamente sotto l’acqua corrente.

Tagliamo la buccia dell’arancia in striscioline sottili, posizioniamola in un contenitore di vetro e versiamoci sopra il liquido scelto.

Chiudiamo bene il contenitore e mettiamolo a riposare in un luogo asciutto e a riparo dalla luce per almeno 24 ore, più tempo starà a macerare più concentrato sarà.

Trascorso il tempo filtriamo il liquido e mettiamolo in uno spruzzino se vogliamo usarlo come sgrassatore per superfici, se l’intenzione è quella di avere un detergente per pavimenti conserviamolo in una bottiglia. In quest’ultimo caso, quando andremo ad usarlo, diluiamo un paio di bicchieri in un secchio di acqua bollente.

Quando il nostro sgrassatore sarà pronto, possiamo inserire all’interno del liquido un paio di gocce di olio essenziale d’arancia per intensificare il profumo, o del tee tree oil per rendere il prodotto anche disinfettante.

Buone pulizie!

 

Pubblicità
Qual è la tua reazione?
Divertito
2
Entusiasta
1
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su