Leggendo Ora
Le focaccine di semola pugliesi: impasto facilissimo!
Pubblicità

Le focaccine di semola pugliesi: impasto facilissimo!

focaccine pugliesi

Le focaccine di semola pugliesi: impasto facilissimo!

La ricetta di oggi vede protagonista la semola Senatore Cappelli, un tipo di farina che vien molto usta in Puglia per fare la celeberrima focaccia barese o anche semplicemente per fare il pane.

focaccine pugliesi

Pubblicità

Noi ci cuoceremo delle stupende focaccine aromatizzate con l’origano e guarnite con le olive. Non c’è niente di meglio come antipasto e/o aperitivo (o anche semplicemente come merenda!). I bambini ne andranno pazzi.

Ma eccoci alla ricetta.

Le focaccine di semola pugliesi: impasto facilissimo!

Gli ingredienti

Ci servono: mezzo chilo di farina di semola Senatore Cappelli o farina di semola rimacinata; 350 grammi di acqua a temperatura ambiente; sale quanto basta; 5 grammi di lievito di birra fresco; un cucchiaino di miele o di zucchero semolato.

Per la farcitura: quanto basta di pomodori, di olive baresi (o quelle che avete a disposizione), di origano; 50 grammi di olio extravergine; 70 grammi di acqua; sale fino q.b.

La preparazione

Si versa una parte dell’acqua in una boule, dopodiché ci si aggiungono il lievito sbriciolato, il miele e lo zucchero semolato: mescolare con cura.

Adesso prendiamo una boule abbastanza grande e ci formiamo la classica fontana con la farina, nella quale versiamo il composto che abbiamo preparato poco fa e amalgamiamo accuratamente con le mani.

Aggiustiamo di sale e poi passiamo la massa sopra una spianatoia infarinata e lavoriamo ancora con le mani fino a ottenere un impasto vellutato ed elastico.

Pubblicità

A questo punto bisogna armarsi di pazienza, perché l’impasto così formato dovrà riposare per almeno sei o sette ore: lo farà dentro una boule coperta con della pellicola alimentare oppure con un canovaccio pulito, e lontano da correnti d’aria.

Trascorse le sette ore, si recupera l’impasto e lo si divide in piccole “palline” più o meno delle stesse dimensioni. Ognuna la si adagia sopra una teglia coperta di carta forno e tutte quante si lasciano a riposare per un’ulteriore lievitazione di un paio d’ore. Se abbiamo degli stampi piccoli tipo crostatine, possiamo usare quelli, dopo averli debitamente unti d’olio.

Una volta lievitate, sopra a ciascuna con le dita oppure con una cannuccia possiamo realizzare i solchi caratteristici della focaccia e guarnire la superficie con olive, pomodorini e origano (e una spolverata di sale, ma molto parca). Chiaro che per la guarnizione si può usare un qualunque altro ingrediente a piacere (funghi trifolati, carciofini e così via…).

Prima di infornare le focaccine si possono bagnare con una facilissima salamoia fatta con acqua e olio.

La cottura in forno preriscaldato a 250 gradi richiederà circa un quarto d’ora.

Buon appetito!

 

Pubblicità
Qual è la tua reazione?
Divertito
1
Entusiasta
1
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
1
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su