Leggendo Ora
Intolleranza al nichel: i suoi sintomi e quali cibi evitare assolutamente
Pubblicità

Intolleranza al nichel: i suoi sintomi e quali cibi evitare assolutamente

Intolleranza al nichel: i suoi sintomi e quali cibi evitare

Intolleranza al nichel: i suoi sintomi e quali cibi evitare. Un rapporto pubblicato poche settimane fa dall’agenzia governativa transalpina Santé publique France ha suonato l’allarme su una massiccia contaminazione da metalli pesanti che riguarderebbe gran parte della popolazione francese. Tra le sorgenti probabili di tale inquinamento ci sarebbero anche alcuni alimenti.

Il rapporto si intitola Étude de santé sur l’environnement, la biosurveillance, l’activité physique et la nutrition, più in breve Esteban. Dalle sue pagine si evince che nell’organismo dei cittadini dell’Esagono ci sarebbero, tra gli altri (il totale fa 27 elementi), cadmio, mercurio, piombo, rame e nichel.

Pubblicità

La relazione si basa su campioni prelevati tra il 2014 e il 2016 a 1100 bambini e 2 mila e 500 adulti. A tutte le persone oggetto del test è stato anche somministrato un questionario sulle loro abitudini alimentari. I dati emersi da questo studio sono poi stati messi a confronto con quelli che erano venuti fuori da una ricerca precedente condotta nel 2006/2007.

Dall’indagine è venuto fuori che i metalli pesanti erano presenti massicciamente (in più del 90 per cento dei casi: arsenico e cadmio nel 100 per 100) e che lo erano in misura superiore a quanto era stato appurato nella ricerca condotta quasi dieci anni prima.

Contaminazione alimentare

Dallo studio si desume in particolare che la provenienza dei metalli pesanti è per lo più alimentare. Ragion per cui occorre fare attenzione a cibi come ad esempio il pesce, che fa bene, ma non certo mangiato tutti i giorni.

Sempre con riguardo al pesce, bisogna anche sapere che è meglio preferire i pesci di piccole dimensioni, perché contengono meno mercurio di quelli più grandi.

E in ogni caso è meglio cuocere gli alimenti, invece che mangiarli crudi. Insomma, meglio non esagerare col sushi.

Intolleranza al nichel

Tra i metalli pesanti c’è anche il nichel. Vediamo in breve dove si trova e quali sintomi dà, se ingerito in quantità significative.

Il nichel è un metallo che si usa per la fabbricazione dell’acciaio. È praticamente ubiquo, dato che lo si può trovare sia nel suolo che nell’acqua e nell’aria.

Pubblicità

Per quanto riguarda i cibi, lo possiamo trovare, tra gli altri, nel cacao, della soia, nel cioccolato e negli anacardi.

L’allergia al nichel provoca sintomi di carattere cutaneo e si può accertare con prove specifiche, come per esempio il patch test. L’intolleranza, invece, può dare stanchezza, mal di testa, prurito ed eritemi, nausea, gonfiore addominale, insonnia e dolori muscolari.

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
1
Felice
0
Incerto
1
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su