Leggendo Ora
Insalata russa ritirata dai supermercati: Rischio Listeria. Attenzione a questi i lotti
Pubblicità

Insalata russa ritirata dai supermercati: Rischio Listeria. Attenzione a questi i lotti

Il rischio a cui ci espone la listeria monocytogenes non è affatto trascurabile. Si tratta di un batterio presente nel terreno e nell’acqua, di conseguenza è altamente contaminante per ortaggi e frutta.

Resiste alle basse temperature, ma viene debellata grazie alla cottura o alla pastorizzazione.

Se ingerita, provoca un’intossicazione alimentare che si palesa nel giro di brevissimo tempo, causando:

Pubblicità
  • diarrea,
  • nausea,
  • febbre,
  • dolori muscolari.

Se non curata, può attaccare il sistema nervoso e manifestarsi con sintomi quali:

  • confusione mentale,
  • perdita dell’equilibrio,
  • irrigidimento del collo,
  • mal di testa invalidanti.

Purtroppo, pare che questo pericoloso nemico della salute sia presente in un lotto di insalata russa, per cui il Ministero della Salute ha intimato un immediato ritiro dagli scaffali dei supermercati.

Verificate di non averla acquistata. Vediamo insieme i dettagli in modo da riconoscere immediatamente se si tratta del prodotto potenzialmente tossico.

Rischio Listeria, il motivo del ritiro di questa insalata russa dagli scaffali dei supermercati.

Rischio Listeria, il motivo del ritiro di questa insalata russa dagli scaffali dei supermercati.

È a marchio Bontà Gastronomiche l’insalata russa appena richiamata dal mercato. Viene venduta da Gastronomy srl in confezioni da 250 g prodotte a Ladispoli, in provincia di Roma, nello stabilimento di Enrico Berlinguer 17/19.

La comunicazione da parte del Ministero della Salute è del 30 giugno 2022 (anche se i controlli hanno data 24/06/22) e si riferisce al lotto:

  • PA200522, con scadenza al 20 luglio 2022.

Il rischio listeria è dovuto alla presenza di verdure e uova: anche gli animali, infatti, possono venirne contagiati, senza conseguenza o sintomi apparenti.

Pubblicità

Controllate di non averla acquistata, ma se occhieggiasse ormai dal vostro frigorifero, non consumatela e riportatela al punto vendita. Sarete immediatamente rimborsate anche in mancanza di documentazione fiscale.

Ovviamente, se il lotto non corrisponde a quello segnalato, il prodotto è da considerarsi integro ed esente da qualsiasi contaminazione e potete mangiarlo in compagnia di chi più amate, senza problema alcuno.

Vale comunque la pena accertarsi di non rientrare tra le possibili vittime di questo batterio, quindi verificate con cura!

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
0
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su