Leggendo Ora
Il pane buono e leggero e lo fai senza forno. Solo 200 Kcal!
Pubblicità

Il pane buono e leggero e lo fai senza forno. Solo 200 Kcal!

Il pane buono e leggero e lo fai senza forno. Solo 200 Kcal!

Per rendersi conto di quanto sia importante il pane nella nostra cultura, basti pensare che per dire di qualcuno che è una bravissima persona si dice che è “buona come il pane”. E per converso e specularmente, per dire che con una persona è meglio non averci a che fare, si dice che è meglio “non spartirci il pane”.

Il pane buono e leggero che si può fare senza forno. Solo 200 Kcal!

Pubblicità

Il pane, dunque. Sulla tavola non manca mai e accompagna quasi tutte le pietanze (il “companatico”).

La ricetta di oggi è quella di un pane un po’ particolare. Si tratta di un pane con origini arabe che si può preparare senza bisogno del forno. Ragione in più per farlo tutti i giorni. Non solo è buono, ma è anche diverso dal “solito” pane, quello al quale siamo più abituati.

Se c’è un difetto che noi italiani dobbiamo superare in cucina, questo è il provincialismo, la convinzione che solo a Sud della Alpi si mangia bene e che la cucina degli altri non vale la pena.

Niente di più sbagliato.

Il pane buono e leggero che si può fare senza forno. Solo 200 Kcal!

Questo pane che ti presentiamo oggi può essere un’occasione per ricredersi. Qui di seguito la ricetta.

Gli ingredienti

Per circa dieci porzioni servono: 300 grammi di semola rimacinata di grano duro; 250 grammi di farina di grano tenero; 250 millilitri di acqua; 150 millilitri di latte tiepido; 7 grammi di lievito secco per il pane; un cucchiaino di zucchero; un cucchiaino di sale.

La preparazione

In una boule si versano acqua, latte, sale, zucchero e lievito, poi si lavora tutto quanto con una frusta a mano. Dopo qualche minuto vanno aggiunti anche semola e farina.

Pubblicità

Dopo qualche altro minuto con la frusta, si passa alle mani, fino a che si ha un composto liscio e morbido, che si possa schiacciare con le nocche.

Quando hai un panetto, lo trasferisci su un piano di legno, infarinato, e continui a impastare. Poi prendi una ciotola, la bagni con dell’olio e ci metti dentro l’impasto. Lo schiacci un poco con le mani e poi lo copri con della pellicola trasparente, dopodiché lo lasci riposare per un’ora.

Passata l’ora, riprendi l’impasto, lo lavori ancora per un minuto e poi lo dividi a metà. Ogni metà la dividi a sua volta in cinque parti uguali, alle quali dai la forma di piccole pagnotte.

A queste ultime, poi, con un mattarello dai una forma tondeggiante e quindi le adagi sopra un panno pulito e le copri con un altro canovaccio, sotto il quale dovranno lievitare per un altro quarto d’ora.

Adesso metti sul fuoco una padella antiaderente e ci cuoci le pagnotte una alla volta, girandole da entrambi i lati per una cottura uniforme.

Quando iniziano a sollevarsi, le premi un pochino con una spatola e le giri per altre due o tre volte, poi spegni la fiamma.

Buon appetito!

Pubblicità
Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
3
Felice
1
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su