Leggendo Ora
Il latte detergente peggiore: un test smaschera tre marchi famosi giudicati insufficienti.
Pubblicità

Il latte detergente peggiore: un test smaschera tre marchi famosi giudicati insufficienti.

Il latte detergente peggiore: un test smaschera tre marchi famosi giudicati insufficienti.

Il latte detergente è imprescindibile per una Donna Up: attrae come una calamita sporcizia e trucco, rimuovendone ogni residuo, senza alterare la delicata barriera idrolipidica della pelle.

Ma una marca non vale l’altra! A svelarlo è un test di laboratorio condotto da Oko-Test, famosa rivista tedesca a tutela dei consumatori. A dire il vero la ricerca non è recente, ma resta il fatto che rappresenta un’ottima guida per la scelta del prodotto migliore.

Da allora, nessuno si è più premurato di verificare ulteriormente la composizione organolettica.

Pubblicità

Per questo, pur ritenendo validi questi risultati, invitiamo le associazioni competenti e gli scienziati a condurre analisi attuali.

36 sono i latti detergenti analizzati:

  • 27 risultano consigliati,
  • 3 si aggiudicano un punteggio buono,
  • altri 3 vengono classificati come mediocri.

Curiose di scoprire i marchi che hanno fallito gli esami e i motivi per i quali sono stati giudicati tali? Iniziamo!

Il latte detergente peggiore: un test smaschera tre marchi famosi giudicati insufficienti.

Il latte detergente peggiore: un test smaschera tre marchi famosi giudicati insufficienti.

Come anticipato, i latti detergenti che non hanno superato il test sono 3:

  • L’Occitane
  • L’Oréal Fiori preziosi
  • Eau Thermale Avène Mild Cleansing Milk

L’Occitane risulta contenere un conservante particolarmente irritante e potenzialmente allergenizzante, la clorfenesina.

Il Latte Detergente L’Oreal e il’Eau Thermale Avène Mild Cleansing Milk, contengono tracce di idrocarburi aromatici (MOAH), nocivi per la pelle. Queste sostanze soprattutto nel caso di Avène, si scontrano con la promessa di disporre di un prodotto delicato e farmaceutico.

Pubblicità

Anche Nivea viene penalizzata per la presenza di Lilial, una fragranza dimostratasi dannosa per il quadro ormonale e riproduttivo, durante gli esperimenti di laboratorio.

A questo riguardo, la società produttrice aveva al tempo promesso di rimuovere l’ingrediente dai prodotti quanto prima. Quello che noi di Donna Up vorremmo, ora, è promuovere nuove verifiche per scongiurare qualsiasi dubbio.

In ogni caso, è bene ricordarvi di sciacquare sempre il latte detergente, una volta applicato sul viso, in modo da permettere alla pelle di respirare bene, eliminando gli eventuali residui tensioattivi come i PEG, quando presenti.

E avrete un viso di porcellana!

Qual è la tua reazione?
Divertito
4
Entusiasta
13
Felice
6
Incerto
28
Innamorato
5
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su