Leggendo Ora
Hamburger ritirati dai supermercati per contaminazione batterica. Ecco quali sono!
Pubblicità

Hamburger ritirati dai supermercati per contaminazione batterica. Ecco quali sono!

Si avvicina la grigliata di ferragosto, ma non lanciatevi sugli hamburger e non mangiateli prima di aver controllato con cura.

È di poche ore fa la nota del Ministero della Salute per il ritiro immediato dal commercio di una nota marca, produttrice e distributrice di carni pregiate. In questo caso, a finire nel mirino, è stata quella di vitello.

Non interamente, sia chiaro, solo alcuni lotti specifici di un particolare taglio e di una certa lavorazione. Ma andiamo per gradi. Le aziende stesse, proprio per garantire massima tutela ai consumatori, eseguono periodici e accurati controlli per assicurare l’idoneità dei loro alimenti. In questo caso, alcuni hamburger già in commercio, sono risultati essere contaminati dalla salmonella.

Pubblicità

Vediamo di capire meglio ogni dettaglio.

Non mangiateli: hamburger ritirati dai supermercati per contaminazione batterica. Ecco quali sono!

Sulla nota ministeriale è riportato l’avvertimento seguente: “il prodotto deve essere isolato e reso all’azienda”.

La questione è grave. Infatti, a seguito di un’analisi a campione effettuata dalla casa stessa, un intero lotto di hamburger risulta contaminato da salmonella, un’infezione che provoca vomito, dissenteria, febbre, nausea e mal di testa. Tutti i sintomi si esauriscono nell’arco di 72 ore, circa, in soggetti sani, ma possono aggravarsi negli anziani, nei bambini e negli immunodepressi.

Si tratta di carne macinata di vitello “Casa Vercelli”, proveniente dall’azienda Vercelli Spa, nello specifico dallo stabilimento sito a Formigliana, sulla Statale 230 Vercelli-Biella.

Il lotto coinvolto dal ritiro immediato è il

  • 1304741, con data di scadenza 14/08/2022

per un totale di 116 in 20 cartoni.

Pubblicità

Verificate di non aver acquistato hamburger riportanti questi numeri e queste caratteristiche. Nel caso siate in possesso di una confezione contaminata, isolatela e contattate l’azienda per il ritiro. Sarete rimborsate della spesa effettuata.

Se le cifre sull’etichetta non sono coincidenti con quelle soprariportate, consumate tranquillamente l’alimento previa cottura, ovviamente, magari a Ferragosto per festeggiare questa estate rovente!

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
0
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su