Leggendo Ora
Da oggi non butterai mai più le bucce d’anguria: prova questa ricetta! Non è la marmellata
Pubblicità

Da oggi non butterai mai più le bucce d’anguria: prova questa ricetta! Non è la marmellata

Da oggi non butterai più le bucce d’anguria: prova questa ricetta!

Perché gettare via le bucce dell’anguria se se ne può fare a meno? Tra l’altro sono ricche di vitamine come la A, la C e la B6, e di minerali come zinco, potassio e magnesio. È proprio un peccato sprecarle. Contengono anche licopene, un potente antiossidante capace di proteggere da molte malattie e che troviamo anche nei pomodori.

Vediamo dunque come si possono recuperare utilmente le bucce d’anguria.

Pubblicità

Da oggi non butterai più le bucce d’anguria: prova questa ricetta!

Gli ingredienti

400 g di buccia di anguria; acqua q.b.; 200 g di zucchero; 200 ml d’acqua; il succo di mezzo limone; colore alimentare (rosso giallo e verde) q.b.

Preparazione della frutta candita

La prima cosa è prendere le bucce e con un coltello raschiare prima la parte che rimane della polpa e poi la buccia esterna verde, dopodiché quello che rimane si fa a dadini.

Adesso questi dadini (400 grammi circa) si versano in una pentola e poi si ricoprono con dell’acqua e si mettono sul fuoco per 15 minuti, a pentola coperta.

Passato il quarto d’ora, si scolano i dadini con uno scolapasta e poi si versano in una pentola pulita, dopodiché ci si versano sopra 200 grammi di zucchero e 200 millilitri d’acqua, si mescola con un cucchiaio e poi si aggiunge il succo di mezzo limone.

Quindi si mescola ancora e poi si mette il tutto sul fuoco fino a che l’acqua non si asciuga del tutto. A questo punto versiamo più o meno la stessa quantità di dadini in tre ciotole e in ciascuna versiamo la punta di un cucchiaino di un diverso colorante alimentare: rosso, giallo e verde. Il colpo d’occhio sarà piacevolissimo.

Adesso prendiamo un foglio di carta forno e ci stendiamo sopra i nostri dadini colorati, disponendoli in tre bande verticali come fossero i colori di una bandiera. Vanno fatti riposare per un due o tre ore fino a che si asciugano del tutto.

Pubblicità

Dopodiché  la vostra frutta candita è pronta per essere usata nelle vostre ricette e per decorare fantastiche torte!

 

Video ricetta della frutta candita.

 

 

 

Pubblicità

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
1
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su