Leggendo Ora
Cornflakes: un test svela cosa contengono davvero e un noto marchio ottiene appena la sufficienza.
Pubblicità

Cornflakes: un test svela cosa contengono davvero e un noto marchio ottiene appena la sufficienza.

Cornflakes: un test svela cosa contengono davvero e un noto marchio ottiene appena la sufficienza.

I cornflakes sono fiocchi di mais, cotti e arricchiti di vitamine. Solo a pronunciarli, la nostra mente li associa ad un noto marchio: quello con il gallo verde e rosso che infonde allegria.

Ma cosa contengono davvero? Sono sani come vogliono farci credere?

Gesundheits Tipp, una nota rivista svizzera, ha voluto testare 12 confezioni di altrettante referenze, per lo più del mercato elvetico. Tra queste, però, era presente anche Kellogg’s, per l’appunto, commercializzata in Italia.

Pubblicità

Lo scopo era quello di verificare l’assenza di:

  • acrilammide, una sostanza pericolosa e mutagena, che si sviluppa in fase di tostatura;
  • alfatossine, o tossine della muffa, tutte molto dannose per la salute umana tra cui anche l’ocratossina A;
  • pesticidi, sono stati ricercati oltre 600 fitofarmaci potenzialmente nocivi;
  • zuccheri aggiunti, non necessari dal momento che il mais contiene naturalmente glucosio.

Curiose di scoprire i risultati? Andiamo al dunque!

Cornflakes: un test svela cosa contengono davvero e un noto marchio ottiene appena la sufficienza.

Cornflakes: un test svela cosa contengono davvero e un noto marchio ottiene appena la sufficienza.

In generale, dalle analisi, emerge l’assenza totale di micotossine, o tossine della muffa; l’acrilammide, quando presente, non supera i limiti di legge, fatta eccezione per 3 marchi che presentano un contenuto allarmante (superiore ai 150 microgrammi per kg).

Vengono, quindi, bocciati in tronco:

  • Prix Garantie di Coop (elvetica),
  • Denner
  • Volg.

Ma facciamo il punto di Kellogg’s, il marchio maggiormente distribuito alle nostre latitudini.

È l’unico dei 12 prodotti a contenere tracce di pesticidi, in particolare di piperonil butossido, dannoso per reni e fegato. Troppo lo zucchero aggiunto, che con una quantità di 8,5 grammi per 100 grammi, supera di circa il doppio le altre referenze. Totalmente assente risulta l’acrilammide. Ma in base a questi parametri i cornflakes più conosciuti al mondo arrivano appena alla sufficienza.

Pubblicità

Il prodotto che registra le migliori performance è svizzero e a marchio Coop Naturalplan.

Ci auguriamo che quanto prima una simile analisi venga condotta anche sul nostro mercato, per poter compiere scelte consapevoli in fase d’acquisto.

Credit: Gesundheits Tipp,
Cornflakes: un test svela cosa contengono davvero e un noto marchio ottiene appena la sufficienza.
Credit: Gesundheits Tipp,
Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
0
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su