Leggendo Ora
Conservare le castagne a lungo: 6 modi geniali e diversi
Pubblicità

Conservare le castagne a lungo: 6 modi geniali e diversi

Conservare le castagne a lungo: sei modi geniali e diversi

Come conservare al meglio le castagne: sei modi diversi. Autunno: zucche e castagne sono i frutti di questa malinconica e magnifica stagione. Qui appresso ci occupiamo dei marroni e in particolare ti suggeriamo alcuni modi per conservare le castagne il più a lungo possibile.

Conservare le castagne a lungo: sei modi geniali e diversi

Pubblicità

Conservare le castagne a lungo: sei modi geniali e diversi

Vediamoli.

In congelatore, crude

Prima di affidarle al congelatore le castagne vanno controllate: bisogna verificare che siano tutte buone e sane. Questo si può fare mettendole in ammollo per qualche giorno e cambiando l’acqua ogni 24 ore: quelle che salgono a galla vanno scartate.

Le altre si possono o conservare in congelatore oppure nel frigorifero, in tutti e due i casi crude.

Nel congelatore si possono conservare bene anche per un anno. Il procedimento è elementare: si asciugano e poi si incidono con un coltellino, dopodiché si chiudono in un sacchetto da freezer e si affidano ai meno 18 del congelatore.

In frigo, crude

In frigo si possono conservare per due mesi circa. In questo caso basta chiudere le castagne in un sacchetto per alimenti o in uno di juta, dopodiché si ripongono nello scomparto delle verdure a non più di tre gradi.

Al freddo, cotte e intere

Se le avete bollite in acqua, le asciugate per bene e poi le riponete in un recipiente a tenuta o in un sacchetto da congelatore e poi le affidate a quest’ultimo.

Pubblicità

Se le avete fatte arrosto, levate la buccia e procedete come sopra.

Al freddo: cotte intere o schiacciate

Una volta cotte, si possono pelare e frullare oppure schiacciare con uno schiaccia-patate. In questo caso, ovviamente, sarà la polpa ad essere affidata al congelatore, dopo essere stata messa in un sacchetto ermetico da cui si fa uscire tutta l’aria.

Essiccate

Le castagne si possono seccare in forno. Si fa così: si lessano, si sbucciano, si fanno asciugare, si tagliano a metà e si mettono a essiccare in forno a 180 gradi per almeno un paio d’ore (o nell’essiccatore a 60 gradi per almeno cinque ore).

Nella sabbia

La sabbia è sempre umida e fresca e tiene al riparo dal sole. Si mettono le castagne in un contenitore e si coprono con la sabbia, a strati: ovvero uno strato di castagne e uno di sabbia. L’ultimo strato, è ovvio, dovrà essere di sabbia.

In questo modo si possono conservare a temperatura ambiente per circa due mesi.

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
2
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su