Leggendo Ora
Castagne: se fai così, le conservi per un anno intero | Ti sveliamo il segreto delle nonne
Pubblicità

Castagne: se fai così, le conservi per un anno intero | Ti sveliamo il segreto delle nonne

Castagne: se fai così, le conservi per un anno intero | Ti sveliamo il segreto delle nonne

Chi ama le castagne vorrebbe poterle mangiare tutto l’anno non solo ora che è autunno.

Se raccoglierle è un piacere e un divertimento da condividere in famiglia o con gli amici, approfittando dell’occasione per vivere una giornata immersi nella natura, gustarle è una gioia che unisce grandi e piccini. Per questo, solitamente spariscono in fretta.

Ma non dovete per forza abbuffarvi! Se il vostro bottino è abbondante o se desiderate conservarle a lungo, esistono parecchi trucchetti.

Pubblicità

Il primo, forse un po’ scontato, consiste nel congelarle, da cotte. Che siano arrostite o bollite, una volta raffreddate sbucciatele e trasferitele nei contenitori o nei sacchetti per il gelo, poi riponetele in freezer. Potete consumarle quando preferite nell’arco di 10 mesi.

Ma non finisce qui! Curiose di scoprire gli altri metodi della nonna? Iniziamo!

Castagne: se fai così, le conservi per un anno intero | Ti sveliamo il segreto delle nonne

Castagne: se fai così, le conservi per un anno intero | Ti sveliamo il segreto delle nonne

Per conservare le castagne in dispensa a lungo e inalterate, potete essiccarle.

Se avete a disposizione un essiccatore, tagliate questi frutti dell’autunno longitudinalmente, senza togliere la buccia. Poi sistemateli nel cestello e avviate l’elettrodomestico, impostando una temperatura di 40° e un timer di 72 ore.

Una volta secche, eliminate la scorza e riponetele in un contenitore di vetro con tappo ermetico.

Qualora vogliate utilizzare il forno, fatele bollire, eliminate la buccia e sistematele sulla teglia, ricoperta di carta apposita. Infornatele per 2 ore circa a 150°. Sfornatele e trasferitele su un panno pulito, poi lasciatele asciugare all’aria per eliminare l’umidità residua.

Pubblicità

E ancora, se volete adottare un metodo completamente naturale e per nulla impattante sulla bolletta elettrica, fatele essiccare al sole. Sbucciatele e pulitene, poi disponetele su una grata e lasciate sotto i raggi diretti per maggiore tempo possibile. Poi spostatele al riparo, durante le ore di ombra e la notte per proteggerle dall’umidità. Per questo metodo i tempi variano a seconda della latitudine, al Nord impiegheranno anche 15 giorni, mentre al Sud che gode di un clima più mite, potrebbero bastarne 5.

In ultimo, esiste il metodo della novena, nove giorni di cure attente per le vostre castagne vi garantiranno una conservazione ottimale. Mettetele crude in una bacinella colma di acqua fredda, prelevate quelle che affiorano a galla, non sono buone! Poi, lasciatele in ammollo per 4 giorni, cambiando solo metà dell’acqua una volta al giorno. Dal quinto giorno, quotidianamente sostituite interamente il liquido. Al termine dei 9 giorni, asciugatele e sistematele in un posto fresco e arieggiato. Una volta eliminata tutta l’umidità residua, riponetele in sacchi di iuta e conservatele in frigorifero a 3°. Saranno freschissime e deliziose per 3 mesi almeno!

E voi? Quale trucchetto preferite!

 

FONTE: https://www.greenme.it/casa-e-giardino/trucchi-e-consigli/come-conservare-castagne-tutto-l-anno/

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
1
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su