Leggendo Ora
Calzoni alla cicoria: un cuore filante e una “buccia” croccante!
Pubblicità

Calzoni alla cicoria: un cuore filante e una “buccia” croccante!

Calzoni alla cicoria: un cuore filante e una “buccia” croccante!

Calzoncelli alla cicoria: una bontà. Il piatto che ti proponiamo oggi si può preparare sia fritto che al forno, dipende dai gusti di ciascuno e anche dalle eventuali esigenze di salute, dato che, come sappiamo bene tutti quanti, i cibi fritti in genere sono più pesanti e possono dare problemi di fegato e di colesterolo.

Si tratta di deliziosi calzoni alla cicoria. Sono uno stuzzichino davvero appetitoso e invitante e possono rivelarsi l’arma vincente per far mangiare le verdure anche ai più piccoli.

Calzoni alla cicoria

Pubblicità

Calzoni alla cicoria: un cuore filante e una “buccia” croccante!

Qui di seguito trovi la ricetta, come al solito distinta tra la parte degli ingredienti e quella della preparazione.

Gli ingredienti

Ti occorreranno: mezzo chilo di farina doppio zero; un pizzico di lievito di birra (5 o 6 grammi); 50 millilitri di olio di semi; 250 millilitri di acqua di cicoria; un uovo; un etto di scamorza affumicata; un cucchiaino di miele; quanto basta di sale, mezzo cespo di cicoria.

La preparazione

In prima battuta bisogna mettere a cuocere la cicoria: in una casseruola riempita d’acqua e insieme a una patata e a un cucchiaino di bicarbonato. La patata, non sbucciata, servirà a dirci quando è pronta la cicoria: ovvero, quando la patata è cotta vuol dire che lo è anche la cicoria. A quel punto bisogna mettere da parte la sua acqua di cottura.

Adesso si prende una terrina e con la farina ci si crea la classica fontanella: dentro si versano l’olio e l’uovo. Poi un pochino di acqua tiepida, che servirà a sciogliere il lievito di birra e il miele.

A questo punto si comincia a impastare con le mani aggiungendo a poco a poco l’acqua di cottura della cicoria. Verso la fine si aggiusta di sale e si prosegue a lavorare l’impasto sopra una spianatoia. Dovrà raggiungere una consistenza vellutata e compatta. a quel punto il panetto di impasto andrà messo a lievitare nella terrina di cui sopra, coperto con un canovaccio umido e il tutto messo dentro al forno con la luce accesa.

La cicoria

Adesso in una padella antiaderente si fanno rosolare aglio e peperoncino (in due cucchiai di olio) e poi si cala la cicoria, dopo averla scolata e strizzata per bene con le mani, infine si regola di sale e si mette da parte.

Quando l’impasto ha raddoppiato di volume (ci vorrà un’oretta), si mette di nuovo sulla spianatoia. A questo punto lo si allunga come se fosse una specie di baguette e lo si lavora delicatamente con le mani. Poi lo si divide in sei parti con un coltello. Col mattarello ogni pezzetto andrà poi schiacciato a mo’ di pizza e al centro di ciascuna andranno adagiate la cicoria e la scamorza tagliata a bastoncini, dopodiché ogni pizzetta andrà richiusa (e sigillata) a mo’ di semiluna.

Pubblicità

A questo punto non rimane che cuocere i nostri calzoncelli.

Si può fare sia al forno, a 190 gradi per venti minuti, sia in frittura, in una pentola bella fonda in cui verserete olio abbondante.

In tutti e due i casi, quando i calzoncelli prendono una deliziosa doratura, vuol dire che sono pronti.

Buon divertimento e buon appetito!

 

 

 

Pubblicità

 

 

 

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
1
Entusiasta
0
Felice
1
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su