Leggendo Ora
Attenzione a questo farmaco: può avere gravi effetti collaterali!
Pubblicità

Attenzione a questo farmaco: può avere gravi effetti collaterali!

Attenzione a questo farmaco: può avere gravi effetti collaterali!

Uno dei medicinali più usati come analgesico e antinfiammatorio è il Voltaren da 50 milligrammi, che viene prescritto per lo più a pazienti che soffrono di malattie reumatiche, gotta, dolori da trauma, nonché alle donne che soffrono spesso di dolori mestruali.

A cosa serve Voltaren?

Pubblicità

Attenzione a questo farmaco: può avere gravi effetti collaterali!

Il suo principio attivo è il diclofenac sodico e rientra nella categoria dei farmaci antinfiammatori non steroidei. È indicato per il trattamento del dolore e dell’infiammazione e, più specificamente, per condizioni come:

malattie reumatiche croniche come l’artrite reumatoide, l’artrosi, la spondiloartrite e la spondiloartrite anchilopoietica; reumatismi non articolari; gotta; infiammazioni post-traumatiche.

Precauzioni relative all’assunzione del Voltaren

Prima di assumere Voltaren, non è secondario tenere presenti alcune avvertenze su questo farmaco, dato che è controindicato in queste circostanze:

allergia al dicoflenac o a qualsiasi componente che contenga questo farmaco; allergia all’acido acetilsalicilico (aspirina) o antidolorifici analoghi; per quanti hanno in precedenza sofferto di un’ulcera o di un’emorragia allo stomaco o al duodeno; per quanti hanno patito una perforazione dell’apparato digerente in due o più occasioni legata all’assunzione di un farmaco antinfiammatorio non steroideo.

per quanti hanno il morbo di Crohn attivo o soffrono di colite ulcerosa; per quanti soffrono di reni;  per quanti soffrono di malattie del fegato; per quanti soffrono di una cardiopatia cerebrovascolare cronica o hanno avuto un infarto, ictus, eventi ostruttivi nei vasi del cuore o del cervello, o hanno subito un’operazione per rimuovere un blocco o un bypass coronarico.

Se ci si trova in una o più di queste condizioni è bene informare subito il proprio medico, comunicandogli anche, eventualmente, se abbiamo fatto uso di altri farmaci, se sei incinta o sospetti di esserlo, se stai allattando o se sei una paziente in là con gli anni.

Pubblicità

Articolo revisionato da Maria Di Bianco, Dottoressa in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana.

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
1
Felice
0
Incerto
1
Innamorato
1
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su