Leggendo Ora
Scopri come evitare il cattivo odore del bucato dopo il lavaggio in lavatrice
Pubblicità

Scopri come evitare il cattivo odore del bucato dopo il lavaggio in lavatrice

Come evitare il cattivo odore del bucato dopo il lavaggio in lavatrice

Una delle attività che ci prende più tempo in assoluto nelle faccende domestiche, è fare il bucato. Tra il dividere i capi per tessuto e colore, pretrattare le macchie ostinate, stendere e poi stirare, vanno via molte ore alla settimana, se poi una volta fatto tutto questo ci troviamo anche ad avere un bucato che puzza è un vero disastro.

cattivo odore del bucato

Pubblicità

Scopri come evitare il cattivo odore del bucato dopo il lavaggio in lavatrice

Cerchiamo di capire come eliminare il problema.

Lavatrice sempre pulita

La prima regola per avere un bucato profumato, e quello di lavarlo dentro ad una lavatrice pulita. Non penso ci sogneremo mai di lavare qualsiasi cosa dentro a dell’acqua sporca, va da sé che, se l’elettrodomestico non viene igienizzato, l’acqua che entrerà al suo interno si sporcherà prima ancora di arrivare alla biancheria.

Per mantenerla sempre in ottime condizioni, prendiamo l’abitudine, almeno una volta al mese, di fare un lavaggio a vuoto, inserendo all’interno del cestello una miscela composta da 1 litro d’acqua e 150 grammi di acido citrico. In alternativa possiamo usare una soluzione di acqua e aceto bianco o mezzo litro di aceto di mele puro.

Aceto o bicarbonato

Quando avremo la lavatrice pulita, noteremo già un a grande differenza sull’odore che avrà il bucato ma, è sempre meglio non fermarsi e cercare di fare qualcosa di più per non avere mai brutte sorprese.

Prendiamo l’abitudine di inserire mezza tazza di bicarbonato ad ogni carico di bucato bianco. Come ormai sappiamo, il bicarbonato di sodio ha proprietà igienizzanti, sbiancanti e anti odore.

Per i capi colorati, invece, utilizziamo un bicchiere d’aceto diluito in altrettanta acqua ad ogni lavaggio. Possiamo usarlo al posto dell’ammorbidente, quindi lo metteremo nell’apposito cassetto, oppure in fase iniziale, quindi versandolo mentre sta scendendo l’acqua. Il suo potere anticalcare, oltre a pulire meglio i vestiti, aiuterà a mantenere sempre attiva la nostra lavatrice.

Mai riempire troppo lavatrice, né di bucato né di detersivo

A volta per mancanza di tempo tendiamo a riempire in modo esagerato il cestello e, per cercare di far venire tutto pulito aumentiamo la dose di detersivo. Nulla di più sbagliato in entrambi i casi. Un carico eccessivo non permetterà ai vestiti di girare liberamente, di conseguenza non si laveranno bene in ogni loro parte, questo inevitabilmente porterà ad avere un bucato non pulito e male odorante. L’eccesso di detersivo, invece, creerà problemi nel risciacquo e siccome è proprio in questa fase che vengono portate via le macchie insieme al detersivo, è chiaro che se questo resta sulla stoffa ci resterà anche lo sporco!

Pubblicità

Cattivo odore del bucato: Lavaggi lunghi temperature basse

Quando selezioniamo il programma di lavaggio, evitiamo quelli brevi. É abbastanza intuitivo che più un indumento viene costantemente lavato e sciacquato, più risulta pulito, di conseguenza 15 minuti di lavatrice, non potranno mai competere con un programma da due ore.

Sulle temperature, invece, ci troviamo di fronte ad un piccolo controsenso infatti, se quelle alte ci danno una maggiore garanzia d’igiene, quelle basse eliminano meglio gli odori. Un buon compromesso è una temperatura che non vada oltre i 40°, se però abbiamo necessità di usare temperature più alte, possiamo fare un risciacquo in acqua fredda, sia a mano che in lavatrice, e poi lavare alla temperatura desiderata.

Stendere subito

Ultimo accorgimento, per non avere più il bucato che puzza, è quello di stendere immediatamente, infatti, il ristagno di acqua, porterà ad avere un ‘odore davvero cattivo su tutta la nostra biancheria. Per riuscirci possiamo programmare il lavaggio in modo che finisca quando saremo certi che potremo stendere, se, per esempio, abbiamo una pausa pranzo lunga, la sera prima programmiamo la lavatrice con la partenza ritardata per il giorno dopo, facendo il calcolo che finirà il lavaggio proprio al nostro rientro.

L’alternativa è usare l’asciugatrice, anche questa però sarà da avviare immediatamente di seguito alla fine del programma di lavaggio!

leggi anche: Aceto bianco in lavatrice? Guarda cosa succede se lo metti nella vaschetta giusta

Seguiamo sempre tutti questi consigli e il nostro bucato non puzzerà mai più!

Qual è la tua reazione?
Divertito
1
Entusiasta
6
Felice
2
Incerto
3
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su