Leggendo Ora
Il metodo della pentola: pulisci in un lampo e senza detersivi

Il metodo della pentola: pulisci in un lampo e senza detersivi

Il metodo della pentola per pulire il forno consente di eliminare ogni genere di incrostazione senza ricorrere a detersivi.

Che si tratti di prodotti chimici o rimedi naturali, con questo trucchetto non dovrete spruzzare nulla e neppure sfregare eccessivamente.

Sappiamo bene che con l’utilizzo, il forno si sporca: schizzi di olio, unto, grassi di ogni genere finiscono per depositarsi sulle griglie e sulle resistenze, formando veri e propri grumi di sporcizia che possono nuocere, a lungo andare, al suo funzionamento e alla nostra salute.

Pubblicità

È quindi necessario attuare costantemente una pulizia profonda, per igienizzarlo e per mantenerlo performante, come nuovo.

Spesso i detergenti che acquistiamo sul mercato, contengono ingredienti chimici non propriamente benefici per la nostra salute e con il calore possono depositarsi sul cibo che poi ingeriamo.

Se ricorriamo alla natura, invece, possiamo essere certe di utilizzare composti innocui, ma dobbiamo armarci di pazienza e sfregare a lungo per ottenere i risultati sperati.

Con il metodo della pentola, invece, possiamo garantirci un forno igienizzato senza faticare.

Ecco come procedere.

Il metodo della pentola per pulire il forno senza detersivi e senza fregare

Il metodo della pentola per pulire il forno senza detersivi e senza sfregare

Per attuare il metodo della pentola, procuratevi una casseruola in ghisa, resistente alle altissime temperature.

Pubblicità

Colmatela con due dita d’acqua, poi, inseritela nel forno e impostate i 250°. Lasciatela al suo interno per un’ora circa, o 40 minuti dal raggiungimento della temperatura.

L’acqua inizierà a bollire. Spegnetelo senza aprire lo sportello, senza spostare il tegame, in modo che l’acqua continui ad evaporare e rilasci vapore.

Lasciate passare un’altra ora almeno, prima di toglierla con dei guanti appositi.

A questo punto, passate un panno umido sull’intera superficie e sul vetro, i residui di cibo e le incrostazioni si staccheranno facilmente e in men che non si dica, tutto tornerà come nuovo.

Ma non finisce così. Prima di richiuderlo, dovete asciugarlo benissimo con un canovaccio pulito, in modo da eliminare qualsiasi residuo di umidità.

Ora il vostro forno è pronto ad accogliere la prossima ricetta, ma ricordate di mettere in pratica questo procedimento almeno una volta alla settimana, oppure immediatamente dopo aver cucinato un manicaretto particolarmente ricco, per scongiurare che gli schizzi di unto e olio si depositino e con il tempo compromettano il suo funzionamento.

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
1
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su