Leggendo Ora
I bruciatori del fornello gas torneranno come nuovi: questo è lo sbaglio che facciamo tutti!

I bruciatori del fornello gas torneranno come nuovi: questo è lo sbaglio che facciamo tutti!

I bruciatori del fornello gas vanno puliti in questo modo, ma sbagliano tutti

I bruciatori del fornello della cucina sono sottoposti a parecchio “stress” da parte nostra. In qualità di provette cuoche, ci cimentiamo nella preparazione di deliziosi manicaretti, ma schizzi di unto, sugo e quant’altro finiscono per sporcarli e incrostarli.

La maggior parte di noi pensa che basti metterli in lavastoviglie per riportarli come nuovi, ma purtroppo non è così. Per quanto questo sistema risulti comodo e davvero poco faticoso, in realtà può compromettere in maniera deleteria la loro bellezza.

L’alluminio da cui sono costituiti, a contatto con i detergenti aggressivi, finisce per opacizzarsi o, peggio, per scurirsi e rovinarsi definitivamente, senza possibilità di recupero dell’aspetto originale.

Pubblicità

Eppure, una volta ripulito il piano cottura, non possiamo trascurare anche una loro sanificazione profonda. Ecco allora che vengono in nostro aiuto i rimedi naturali e i metodi della nonna.

Seguite passo a passo le nostre indicazioni e i vostri bruciatori continueranno a brillare per anni e anni.

I bruciatori del fornello gas vanno puliti in questo modo, ma sbagliano tutti

Pulite così i bruciatori del fornello

Per pulire e scrostare i bruciatori del fornello dovete disporre di:

  • 1/2 bicchiere di aceto bianco;
  • 1/2 bicchiere di succo di limone;
  • 1 litro d’acqua;
  • q.b. di bicarbonato di sodio.

Versate l’acqua in una casseruola e portatela a bollore. Nell’attesa, prelevate tutti i bruciatori (tranne quello su cui poggia il tegame, ovviamente) e al momento opportuno, spegnate il gas e immergeteli nella pentola. Unite l’aceto, il succo di limone e lasciate agire per un’ora. Quando la soluzione sarà ormai fredda, riprendete uno ad uno i vostri bruciatori e con un vecchio spazzolino, sfregate energicamente sulle zone ancora incrostate. Per aiutarvi, intingetelo nel bicarbonato.

Una volta tornati lucenti e come nuovi, sciacquateli sotto l’acqua corrente e asciugateli benissimo.

Lo spargifiamma, invece, va trattato a parte. Per pulirlo non serve altro che un po’ di detersivo liquido per i piatti. Oppure, se preferite, la lavastoviglie. Il materiali di cui è costituito, infatti, non subisce alcuna alterazione se lavato in questo modo, al contrario dei bruciatori.

Pubblicità

Ma, ora che conoscete la procedura corretta, non correrete più il rischio di rovinare il vostro meraviglioso piano cottura.

Buono a sapersi, vero?!

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
0
Felice
0
Incerto
1
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su