Leggendo Ora
Dessert D’estate: La torta fredda senza cottura e senza gelatina
Pubblicità

Dessert D’estate: La torta fredda senza cottura e senza gelatina

Dessert D’estate: La torta fredda senza cottura e senza gelatina

La ricetta di oggi abbastanza articolata nella sua realizzazione, ma non certo complicata. Si tratta di un dolce semifreddo a base di crema e Pavesini.

Vediamo come si prepara.

Pubblicità

Dessert D'estate: La torta fredda senza cottura e senza gelatina

Dessert D’estate: La torta fredda senza cottura e senza gelatina

Gli ingredienti

Per la crema

300 ml di latte; 2 tuorli; 80 g di zucchero (4 cucchiai ); 45 g di amido di mais (3 cucchiai ); la scorza di un limone; 300 ml di panna da montare già zuccherata (vegetale o fresca).

Per la bagna

400 ml di acqua ( 2 tazze); 3 cucchiai di zucchero; buccia di limone; una confezione intera di Pavesini.

Guarnizione: del cocco grattugiato quanto basta; panna montata (facoltativo ); la scorza grattugiata di un limone (facoltativo).

La preparazione

La prima cosa è versare 300 millilitri di latte in una casseruola, dopodiché lo mettiamo a scaldare sul fuoco. Adesso in una boule abbastanza grande sbattiamo con una frusta a mano due tuorli d’uovo e tre cucchiai di zucchero. Lavoriamo fino a ottenere una crema di un colore più chiaro rispetto ai tuorli e che non sia troppo liquida.

A quel punto aggiungiamo 45 grammi di amido di mais, stemperiamo con un goccio di latte caldo e poi amalgamiamo fino a incorporare perfettamente.

Ottenuta una crema chiara, ci aggiungiamo la scorza grattugiata di limone e amalgamiamo ancora, dopodiché versiamo questa crema nella pentola del latte che avevamo lasciato sul fuoco. Amalgamiamo con una frusta a mano e quando la crema è pronta la versiamo in una boule pulita e la sigilliamo con della pellicola alimentare a contatto, dopodiché la mettiamo da parte affinché si raffreddi.

Pubblicità

Adesso in un pentolino versiamo circa due tazze d’acqua e ci aggiungiamo tre cucchiai di zucchero e due pezzi grandi di scorza di limone, dopodiché mettiamo sul fuoco e leviamo la pentola quanto lo zucchero si è sciolto. Poi versiamo tutto in un altro recipiente per raffreddare.

Adesso prendiamo un foglio di carta stagnola e lo pieghiamo in modo da formare uno spessore di forma rettangolare che entri bene sul fondo di uno stampo per plum-cake. Appoggiamo la stagnola sul fondo e poi sigilliamo lo stampo con un foglio di pellicola alimentare.

Adesso recuperiamo il mix di acqua e zucchero e ne versiamo un poco in una ciotolina: questa è la nostra bagna per i Pavesini.

A questo punto non abbiamo che da foderare l’interno dello stampo (fondo e bordi) con i nostri Pavesini, dopodiché recuperiamo la crema che avevamo messo in frigo e la sciogliamo di nuovo con una frusta elettrica, aggiungendoci però 300 millilitri di panna zuccherata vegetale (sempre lavorando di frusta).

Si va avanti con le fruste elettriche fino a ottenere una crema omogenea. A questo punto non abbiamo che da versarla sopra i nostri biscotti e spianarla con una spatola. Quindi sopra la crema disponiamo altri strati di Pavesini e così via alternando pavesini e crema. L’ultimo strato sarà di biscotti, dopodiché si richiude la pellicola alimentare tutt’intorno allo stampo e poi si mette in frigo per almeno tre ore.

Passate le tre ore, si rovescia sopra un piatto da portata e si sforma.

L’ultimo tocco, ma non è obbligatorio, può essere una spolverata con della farina di cocco, una decorazione con dei ciuffi di panna e una spolverata con della scorza di limone grattugiata.

Pubblicità

Buon appetito!

 

 

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
0
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su