Leggendo Ora
Come piantare un limone in una tazza: la tua casa sarà sempre profumata

Come piantare un limone in una tazza: la tua casa sarà sempre profumata

Come piantare un limone in una tazza: la tua casa sarà sempre profumata

La casa di ciascuno è la sua reggia e quindi dovrebbe essere un posto il più possibile accogliente e profumato. Avete mai pensato di piantare un limone in una tazza? Ecco un modo carino per riciclare i semi di un limone.

Come piantare un limone

Pubblicità

 

Come piantare un limone in una tazza: la tua casa sarà sempre profumata

In casa trascorriamo i nostri momenti di relax e di riposo, è quindi importante che quel che ci circonda tra le nostre quattro mura ci trasmetta calma e serenità. È anche una questione di salute.

Tra le cose che possono guastare il nostro piacere di passare del tempo in casa ci sono i cattivi odori. Eliminarli è un modo per tenere pulito l’ambiente domestico, il che vuol dire anche più tranquillo e rilassante.

Un modo ottimo per mettere in fuga i cattivi odori è piantare un limone: si può partire da una semplice tazza e da umili semini, dopodiché, con molta pazienza e cura, potremo godere della fragranza di una bella pianta di limoni. Il profumo del limone, tra le altre cose, migliora anche la qualità del sonno.

Vediamo come procedere.

Gli “ingredienti” necessari sono questi: i semi di un limone di origine biologica, un po’ di terriccio, una tazza o un vaso, dei piccoli ciottoli, pinzette, dell’acqua e salviette di carta.

Per prima cosa, immergi i semi di limone in un po’ d’acqua, per circa un’ora. Così aiuterai la rimozione di eventuali residui di polpa dal seme. Fatta questa operazione, asciuga i semini nei tovaglioli di carta e adopera le pinzette per rimuovere gli ulteriori pezzettini di polpa che possono essere rimasti.

Pubblicità

A questo punto, immergi di nuovo i semi in un vasetto di acqua e lasciali a mollo per almeno due giorni, fin quando inizieranno a germogliare.

Passati i due giorni, dovrai riempire col terriccio: prendi i semi germogliati e “piantali” delicatamente nel terriccio.

Adesso non ti rimane che collocare la tazza in un luogo soleggiato e annaffiarla ogni volta che ce ne sarà bisogno. In estate l’annaffiatura dovrà essere più frequente che in inverno.

A questo punto non avrai che da armarti di pazienza e aspettare che la pianta germogli e fiorisca.

Qual è la tua reazione?
Divertito
10
Entusiasta
40
Felice
19
Incerto
30
Innamorato
4
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su