Leggendo Ora
Colesterolo alto: la dieta che può aiutarti ad abbassarlo
Pubblicità

Colesterolo alto: la dieta che può aiutarti ad abbassarlo

Colesterolo alto: la dieta che può aiutarti ad abbassarlo.

Il colesterolo è un grasso naturale che troviamo in tutte le cellule del nostro corpo. È indispensabile per il buon funzionamento dell’organismo, in particolare per la produzione di alcuni ormoni, della vitamina D e di alcune altre sostanze che servono a digerire gli alimenti.

Pubblicità

 

Colesterolo alto: la dieta che può aiutarti ad abbassarlo

La maggior parte è prodotta dal fegato, ma se ne può ottenere una quota anche dagli alimenti.

Il colesterolo viaggia nel sangue sotto forma di proteine chiamate lipoproteine. Un livello elevato di lipoproteine a bassa densità (LDL) a lungo andare porta a un accumulo di placca nelle arterie. Si stima che circa il 20 per cento delle persone con più di 18 anni abbia livelli elevati di colesterolo, il che è un fattore di rischio per le malattie cardiache.

Colesterolo cattivo e buono: le differenze

Ci sono due tipi di colesterolo. Quello a bassa densità (LDL), che è responsabile del trasporto di nuovo colesterolo dal fegato a tutte le cellule del corpo. E quello ad alta densità (HDL): raccoglie il colesterolo inutilizzato e lo restituisce al fegato per essere immagazzinato o escreto attraverso la bile.

Se il colesterolo si lega al gruppo LDL, si deposita sulla parete delle arterie e forma placche aterosclerotiche potenzialmente letali.
Se si lega invece al gruppo HDL, trasporta il colesterolo in eccesso al fegato per essere eliminato.

Come abbassare il colesterolo alto con la dieta: 4 consigli

Uno. Includere fibre solubili nella dieta: le fibre ostacolano l’assorbimento del colesterolo. Si possono trovare nei cereali integrali, nei legumi, nella frutta fresca e in quella secca.

Due. Consumare frutta e verdura 5 volte al giorno: frutta e verdura sono ricche di fitosteroli, che interferiscono con l’assorbimento del colesterolo  e ne provocano una diminuzione della concentrazione nel sangue. Secondo l’Oms, si dovrebbero consumare almeno 400 grammi di frutta e verdura al giorno.

Pubblicità

Tre. Consumare pesce almeno tre volte la settimana. Il pesce è ricco di acidi grassi omega-3, che aiutano ad aumentare il colesterolo HDL (quello buono).

Quattro. Eliminare o diminuire il consumo di sale: il sale non influisce sul colesterolo, ma è strettamente legato alla salute del cuore, perché favorisce la ritenzione di liquidi e provoca un innalzamento della pressione del sangue. Al posto del sale, meglio le spezie.

Articolo revisionato da Maria Di Bianco, Dottoressa in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana.

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
0
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su