Leggendo Ora
Appello d’amore: educate i bambini ad essere felici, non perfetti!
Pubblicità

Appello d’amore: educate i bambini ad essere felici, non perfetti!

Siamo donne, figlie, mamme, nonne, zie e il nostro cuore non è mai sordo di fronte ad un appello d’amore. Non resteremo insensibili difronte all’accorato invito ad educare i bambini alla felicità, lasciandoli vivere lontano da ambizioni di perfezione ed efficienza. Questo non solo per il loro bene, ma anche per il nostro.

Mentre formiamo i nostri figli, infatti, plasmiamo anche anche noi stesse: la pedagogia, per essere incisiva, si basa sull’esempio! Forse però è il caso di approfondire meglio le dinamiche psicologiche alla base di questa teoria. Pronte? via!

Pubblicità

Appello d’amore: educate i bambini ad essere felici, non perfetti!

Gli anni dell’infanzia rappresentano il back ground formativo dell’adulto di domani. I bambini di oggi saranno chiamati a grandi responsabilità per rendere il mondo un posto migliore di quello che noi consegniamo loro. Questo leitmotiv implicito che, in linea di massima, dovrebbe tramandarsi di generazione in generazione, si scontra poi con una realtà frenetica che ci spinge ad agire a vantaggio di un efficientismo vanificante di ogni buon proposito.

Facciamo marcia indietro, un respiro profondo e consideriamo alcune priorità tipiche dei bambini.

Al di là delle necessità basiche quali il sonno, la fame, l’istruzione e il vestiario, i nostri figli hanno bisogno realmente solo di serenità, di vivere in un ambiente vitale e felice che li stimoli alla gioia il più spesso possibile. Non tralasciamo poi, che devono abituarsi anche a gestire la noia!

Soprattutto però, sarebbe opportuno non esporli ad una sovra-stimolazione psicologica da ansia di prestazione precoce e nociva. In breve, serve loro poter contare sulla comprensione degli adulti. Solo così potranno lasciar fluire le loro facoltà e realizzarsi.

Appello d'amore

La costanza e l’abitudine all’ascolto delle necessità più profonde (non dei capricci!) permette a noi adulti di incanalare in maniera naturale ed efficace le potenzialità dei piccoli. Questo forma la loro personalità al rispetto e all’amore: se si sentono compresi, comprendono a loro volta meglio e più rapidamente.

Ecco perché una certa libertà di sviluppo, entro i limiti della buona educazione, li renderà un domani, degli adulti migliori, capaci di inserirsi nella società in maniera distintiva, di indirizzare le energie su vie costruttive e di realizzare al meglio l’ideale di ciascuno di noi: quello di trovare un posto, su questo pianeta, che faccia la differenza e incida sul futuro.

Pubblicità
Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
0
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su