Leggendo Ora
Aceto in lavatrice: guarda che accade se lo metti nella vaschetta giusta
Pubblicità

Aceto in lavatrice: guarda che accade se lo metti nella vaschetta giusta

Aceto in lavatrice: che accade se lo metti nella vaschetta giusta

Sulle prime può sembrare un’idea balzana, ma non lo più di tanto: mettere l’aceto in lavatrice. L’importante è versarlo nella vaschetta giusta.

I panni saranno lindi e puliti e anche morbidi, per soprammercato!

Pubblicità

Aceto in lavatrice: che accade se lo metti nella vaschetta giusta

Se siete curiosi di conoscere come si può adoperare l’aceto in lavatrice, qui di seguito vi spieghiamo i dettagli.

Aceto in lavatrice: un mini vademecum

Lo sappiamo, l’aceto è una sostanza parecchio versatile e che si presta a un sacco di usi quando si tratta di faccende di casa. Le nostre nonne lo sapevano benissimo!

Come s’è anticipato sopra, si può usare anche per il bucato in lavatrice. Grazie alle sue qualità disinfettanti e ammorbidenti, può rivelarsi un fido alleato sia per i bianchi che per i colorati.

E poi c’è il particolare non secondario che l’aceto è anche economico. E non solo: è infatti anche amico dell’ambiente, dato che è biodegradabile e non inquina.
Qui appresso vi spieghiamo quali sono i passaggi per adoperarlo efficacemente.

Suddividere i capi per colore

Questa è un’operazione che chiunque usi una lavatrice deve affrontare, pena immani disastri… cromatici. Ovvero bisogna dividere i capi da lavare a seconda dei colori. Dopodiché, come al solito, si può aggiungere, il detersivo abituale, versato nell’apposita vaschetta.

L’aceto bianco

Una volta caricata la lavatrice, si diluisce un mezzo bicchiere di aceto di vino bianco in un po’ d’acqua e poi si riempie la vaschetta dell’ammorbidente. Adoperando proprio questa vaschetta, l’aceto entra in azione soltanto dopo che il detersivo sarà stato sciacquato via dagli indumenti.

È cruciale non versare l’aceto nello scomparto del detersivo, perché la sua naturale acidità potrebbe comprometterne l’efficacia. 

Pubblicità

E l’odore di aceto?

In linea di massima una volta che sono asciutti i vestito non dovrebbero affatto “profumare” di aceto, ma in caso vogliate scongiurare ogni rischio, potete versare qualche goccia di un qualunque olio essenziale profumato dentro la vaschetta dell’ammorbidente al momento di aggiungere l’aceto. In questo modo gli indumenti verranno puliti e profumati fin da subito!

Qual è la tua reazione?
Divertito
2
Entusiasta
9
Felice
5
Incerto
15
Innamorato
3
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su