Leggendo Ora
Piante grasse, tantissime idee: crea il tuo angolo in casa, poca spesa e poca cura
Pubblicità

Piante grasse, tantissime idee: crea il tuo angolo in casa, poca spesa e poca cura

Oggi ti parleremo delle succulente ! Il motivo per cui è una tendenza nella decorazione è il prezzo accessibile e la facilità di cura.

Cosa sono le succulente?

Queste piccole piante hanno una caratteristica molto facile da identificare, che sono le foglie paffute. Il motivo per cui sono così è perché immagazzinano acqua e quindi non hanno bisogno di essere annaffiate molto spesso. Un altro vantaggio di scommettere sulle piante grasse nella decorazione è in relazione al prezzo, ogni pianta costa pochi euro. Creare delle fantastiche composizioni ti costerà davvero poco!

Piante grasse, tantissime idee: crea il tuo angolo in casa, poca spesa e poca cura

Pubblicità

Come coltivarle

Ecco come trapiantarle

  1. Per prima cosa scegli un contenitore forato sul fondo per far defluire l’acqua;
  2. Aggiungi un terriccio specifico per le piante grasse. Ha bisogno di terriccio, ammendante, sabbia e humus di lombrichi;
  3. Quindi, rimuovi con cura la succulenta dal vaso originale senza rompere le radici;
  4. Metti la succulenta nel nuovo vaso e aggiungi altro terreno, ma non coprire le foglie;
  5. Infine, aggiungi una superfice: può essere di pietre bianche decorative o sabbia.

 

 

Come prendersi cura della propria succulenta in 8 passaggi

Se ami le piante grasse è importante imparare a prendertene cura, quindi abbiamo preparato 8 passaggi semplicissimi per avere le tue succulente sempre al top!

1. Assicurati che le tue piante ricevano abbastanza luce

Le piante grasse amano la luce e hanno bisogno di circa sei ore di sole al giorno. Le piante grasse appena piantate possono bruciare alla luce diretta del sole, quindi potrebbe essere necessario introdurle gradualmente alla piena esposizione al sole o fornire ombra con una tenda trasparente.

2. Ruota frequentemente le piantine

Le piante grasse amano il sole diretto, ma se la tua si trova esattamente nello stesso posto giorno dopo giorno, è probabile che solo un lato riceva abbastanza luce. Pertanto, è importante ruotare frequentemente la pianta. Le piante grasse si inclinano verso il sole, quindi ruotarle le aiuterà a rimanere in posizione eretta. (Piegarsi può anche essere un segno che devono essere posizionate in un luogo più soleggiato.)

Pubblicità

3. Acqua in base alla stagione

Come noi, le piante grasse hanno bisogno di più energia quando crescono. Durante la primavera e l’estate, le piante fioriscono e bevono molta più acqua rispetto a quando riposano in autunno e in inverno. L’eccessiva irrigazione può uccidere la tua succulenta, quindi assicurati di lasciare asciugare il terreno tra un’irrigazione e l’altra.

4. Innaffia direttamente il terreno

Quando innaffi le piante grasse, innaffia il terreno finché l’acqua non fuoriesce dai fori di drenaggio (Se il tuo contenitore non ha fori di drenaggio, usa meno acqua). Non usare un flacone spray per innaffiare le tue piante grasse: la nebulizzazione può causare radici fragili e foglie ammuffite. Puoi anche mettere i vasi in una bacinella d’acqua e lasciare che l’acqua venga assorbita attraverso il foro di scarico. Quando la superficie del terreno è umida, rimuovere il vaso dalla bacinella.

5. Mantienile pulite

“Inevitabilmente, le tue piante d’appartamento raccolgono gradualmente polvere sulla loro superficie, che può inibirne la crescita”. Pulisci delicatamente foglie e spine con un panno umido (usa una spazzola morbida per raggiungere i punti difficili).

6. Scegli un contenitore con drenaggio

Le piante grasse non amano stare nel terreno inzuppato, quindi il drenaggio è importante per prevenire la decomposizione. Il tuo contenitore dovrebbe avere un foro di scarico per consentire la fuoriuscita dell’acqua in eccesso. I vasi di terracotta sono l’ideale per i principianti.

7. Pianta succulente nel terreno giusto

Le piante grasse hanno bisogno di un terreno che drena, quindi il terriccio normale – la ghiaia del tuo giardino – non è sufficiente. Scegli il terriccio per cactus o mescola il terriccio con sabbia, pomice o perlite. Le radici succulente sono molto fragili, quindi sii gentile durante la manipolazione.

Pubblicità

8. Sbarazzati degli insetti

I parassiti non dovrebbero essere un problema per le piante grasse indoor, ma a volte potresti dover affrontare gli insetti. Le zanzare sono attratte dalle piante grasse piantate in un terreno molto umido e senza un adeguato drenaggio. Per sbarazzarsi di uova e larve, spruzzare il terreno con alcol isopropilico al 70%.

Le cocciniglie sono un altro parassita con cui i proprietari di piante grasse devono fare i conti. Troppa acqua e troppa fertilizzazione sono le cause comuni di questo problema. Rimuovere le piante infette da altre piante grasse e spruzzare alcol isopropilico al 70%.

La tendenza delle piante grasse nella Decorazione

Le piante grasse seguono il trend dei giardini verticali , con meravigliose cornici  che portano in casa stile e natura.

See Also

Composizioni semplici da poter ricreare con il riutilizzo di vecchie cornici.

Muro lavagna

Un altro consiglio molto carino, con un tocco creativo e che si abbina alla grande alle piante grasse, è il muro lavagna, dove poter creare uno sfondo personalizzato da completare con fantastiche composizioni di piantine grasse.

Pubblicità

 

“Dipinti” con  succulente

I dipinti con composizioni di diversi tipi di piante grasse hanno guadagnato sempre più posto nella decorazione, un forte ritorno a tutto ciò che è naturale, un aspetto che sta prendendo più forza nella moda.

Foto: Pinterest

Le pareti con composizioni succulente diventano vere opere d’arte!

 

 

Pubblicità
Qual è la tua reazione?
Divertito
2
Entusiasta
4
Felice
0
Incerto
3
Innamorato
3
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su